CONTRATTO FARMACIE PRIVATE: INTERROTTE LE TRATTATIVE: MANIFESTAZIONE IL 29 OTTOBRE

05/10/2004

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

5 ottobre 2004

CONTRATTO FARMACIE PRIVATE: INTERROTTE LE TRATTATIVE: MANIFESTAZIONE IL 29 OTTOBRE

Si è chiuso senza un «arrivederci al prossimo incontro» l’appuntamento di lunedì 4 pomeriggio di Filcams Fisascat Uiltucs con Federfarma per il contratto nazionale delle farmacie private.

Il clima tra i rappresentanti della associazione dei farmacisti titolari e i rappresentanti dei farmacisti collaboratori, dei tecnici e degli amministrativi è da tempo segnato da forti contrasti e la riunione di lunedì seguiva il giudizio decisamente negativo che i sindacalisti della delegazione avevano espresso sulle perentorie richieste di Federfarma: «facciamo fatica a capire le posizioni di puro principio che non hanno attinenza con i concreti rapporti di lavoro che necessariamente si devono instaurare in farmacia tra titolare e collaboratore».

Federfarma ha riaffermato le proprie posizioni con al centro la richiesta dell’apprendistato per il farmacista collaboratore (e dunque di per sé già abilitato alla professione) e la possibilità di rescissione del contratto al termine del periodo di formazione.

Accanto a questo punto, che i sindacalisti ritengono totalmente inaccettabile, il rifiuto della previdenza complementare e un’offerta sull’aggiornamento economico giudicata «inconsistente».

La delegazione sindacale ha dunque interrotto le trattative e proclamato la mobilitazione della categoria.

Per venerdì 29 ottobre è stata indetta una manifestazione a Roma di fronte alla sede di Federfarma in via Maresciallo Pilsudski 124.

Il negoziato ora interrotto si compone di due parti contrattuali. Una riguarda la parte normativa quadriennale, una sorta di confronto differito che la stipula del contratto in vigore, firmato a novembre 2002, aveva rinviato al 2003.

A questo confronto si è poi aggiunta l’apertura del negoziato sull’aggiornamento del biennio economico 2004-2006 essendo giunto alla scadenza il biennio definito con la firma del 2002.

Le farmacie private sono 16mila e impiegano 35mila dipendenti, non solo farmacisti benché siano largamente prevalenti, ma anche dipendenti con altre qualifiche e funzioni.