CONTRATTO COMMERCIO: POSIZIONI LONTANE, MOBILITAZIONE

12/11/2003

FILCAMS-Cgil FISASCAT-Cisl UILTUCS-Uil
Federazioni lavoratori commercio turismo servizi

12 novembre 2003

CONTRATTO COMMERCIO: POSIZIONI LONTANE, MOBILITAZIONE
Comunicato delle segreterie Filcams Fisascat Uiltucs

Le segreterie nazionali di Filcams, Fisascat, Uiltucs, unitamente alla delegazione nazionale trattante, a seguito degli incontri effettuati in relazione al rinnovo del CCNL, hanno deciso lo stato di mobilitazione attraverso assemblee in tutti i luoghi di lavoro e un pacchetto di 16 ore di sciopero da effettuarsi con le seguenti modalità: 8 ore entro il 15 dicembre e altre 8 la cui data sarà definita in una riunione apposita della delegazione plenaria entro la fine del mese di novembre.

Nonostante vari incontri, Confcommercio si è limitata a rimarcare il fatto che occorre principalmente discutere dei temi legati al mercato del lavoro, anche a seguito di quanto previsto dal decreto legislativo n. 276, senza dare risposte di merito ai contenuti della piattaforma presentata dalle organizzazioni sindacali.

Le segreterie nazionali di Filcams, Fisascat, Uiltucs considerano negativamente lo stato del negoziato, precisano che non si tratta di effettuare un accordo interconfederale sul mercato del lavoro, ma di rinnovare un CCNL scaduto da 11 mesi, nella consapevolezza che alcune materie previste dal dlgs n. 276, andranno valutate nel contesto delle richieste presentate in piattaforma e rimarcano la necessità che le parti sociali esercitino “quel ruolo” che da sempre ha contraddistinto i rinnovi contrattuali, riconoscendo il primato della contrattazione.

Sono previsti altri due incontri per i giorni del 17 e 18 novembre. Qualora da questi incontri non emergessero sostanziali novità, si attueranno le iniziative di mobilitazione con le modalità previste.