CONTRATTO COMMERCIO: NUOVE LOTTE PER SMUOVERE CONFCOMMERCIO

10/05/2004

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

10 maggio 2004

CONTRATTO COMMERCIO: NUOVE LOTTE PER SMUOVERE CONFCOMMERCIO
Dichiarazione di Maurizio Scarpa, della Segreteria nazionale Filcams, sul rinnovo del contratto commercio, terziario e servizi

«Da troppi mesi Confcommercio sta trascinando il confronto sul rinnovo del contratto nazionale del commercio, del terziario e dei servizi, senza che ancora sia ipotizzabile una chiusura positiva in tempi rapidi.

«A più di 16 mesi dalla scadenza del vecchio contratto non è più possibile continuare in una situazione di stallo, senza che siano prese adeguate iniziative di lotta incisive con le quali, attraverso la mobilitazione dei lavoratori e delle lavoratrici, rompere l’intransigenza delle imprese. Intransigenza che è ancor più pericolosa perché non esplicita, ma nascosta dietro la pratica di chi elude le richieste contenute nella piattaforma sindacale, con l’obiettivo di attuare rigidamente le devastanti leggi sul mercato del lavoro e sulle precarietà emanate dal governo Berlusconi.

«Già dal mese di marzo come Segreteria unitaria abbiamo preso la decisione di effettuare 16 ore di sciopero, di cui solo 4 attuate in concomitanza dello sciopero confederale del 26 marzo. Occorre dare immediatamente seguito a quella decisione prevedendo al più presto un nuovo momento di lotta e di mobilitazione, anche attraverso una grande manifestazione nazionale.

«E’ evidente che il perdurare di una situazione in cui l’iniziativa sindacale è limitata al tavolo negoziale, non può che preludere a risultati tutt’altro che soddisfacenti per le aspettative dei lavoratori e delle lavoratrici».