Contratti/ Epifani: Accordo separato è un atto di prepotenza “La responsabilità è sempre della controparte”

10/10/2008

MAW9392 4 eco gn00 292 ITA0392;
Apc-*Contratti/ Epifani: Accordo separato è un atto di prepotenza
"La responsabilità è sempre della controparte"
 
Roma, 9 ott. (Apcom) – Un accordo separato "è sempre sbagliato".
Lo ha affermato il leader della Cgil, Guglielmo Epifani,
intervenendo all’assemblea dei quadri e dirigenti sindacali della
Filcams, la categoria del commercio che non ha sottoscritto con
la controparte aziendale l’intesa per il rinnovo del contratto di
settore. "Lo dico in generale – ha precisato Epifani – un accordo
separato tradisce qualcosa di importante, rappresenta la lesione
di qualcosa. E’ un atto di prepotenza". Il segretario generale
del sindacato di Corso d’Italia ha detto che quando si firma un
accordo separato "quasi mai, da parte di chi lo fa, c’è il
coraggio di andare a una consultazione democratica dei
lavoratori. Invece, bisogna andare dai lavoratori anche quando ci
sono ipotesi diverse".
 
 Epifani ha aggiunto che "gli accordi separati lacerano e
dividono", soprattutto producono divisioni nei luoghi di lavoro
"e questa – ha dichiarato – è la cosa più umiliante che un
accordo separato può produrre". Epifani ha inoltre ribadito che
la Cgil "non è il sindacato del no. Se qualche volta diciamo no
lo diciamo responsabilmente e consapevolmente, perché si sono
superati princìpi invalicabili". Il segretario della Cgil, ha
infine osservato che "la responsabilità è comunque sempre della
controparte".
 
Vis/Max