CONTINUA LA MOBILITAZIONE DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI DI TRIBUTI ITALIA

09/12/2009

9 dicembre 2009

Continua la mobilitazione delle lavoratrici e dei lavoratori di Tributi Italia

Prosegue la protesta dei dipendenti di Tributi Italia.
Le organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, considerato il protrarsi della situazione di crisi, hanno indetto la seconda giornata di sciopero nazionale, da svolgersi a livello territoriale il 10 dicembre prossimo.
Sono passati ormai quasi 4 mesi dall’ultimo stipendio ricevuto dai lavoratori di Tributi Italia, e la situazione si è ulteriormente aggravata con la decisione della Commissione sul federalismo fiscale del Ministero dell’Economica e delle Finanze, che vigila sulle attività di riscossione, di sospendere la società dall’attività di riscossione delle imposte locali. Una sospensione temporanea che però oggi (9 dicembre) potrebbe diventare definitiva.
La Filcams Cgil ha richiesto un incontro urgente al Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, al Ministero dell’Economia e delle Finanze e al Ministero dello Sviluppo Economico; ed anche all’Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, per aprire un confronto sul futuro occupazionale degli oltre 1200 lavoratrici e lavoratori.