“Conti” Bonanni: le aperture del ministro? Caro Epifani, ancora non bastano

10/07/2006
    luned� 10 luglio 2006

    Pagina 21- Economia

    il Leader Cisl

      Bonanni: le aperture del ministro?
      Caro Epifani, ancora non bastano

        Mario Sensini

          ROMA – �Io da un governo di sinistra mi aspetto una politica di sinistra. La politica economica non � neutra, le scelte si devono fare. Mi fa piacere che Tommaso Padoa-Schioppa abbia cambiato idea, quando dice che i sacrifici devono partire dai ricchi, da chi non paga le tasse. Sar� che parlava davanti ai lavoratori, sar� che le grida dei sindacati e dei partiti pi� sensibili hanno fatto effetto. Per� � la prima volta che lo dice�. Per Raffaele Bonanni, segretario della Cisl, �� un segnale molto importante�. Ma non ancora sufficiente. �Bisogna vedere. Io nel Dpef mi aspettavo di trovarci molte cose che invece non ci sono�.

          La tassazione delle rendite finanziarie?

          �Non solo. Che fine ha fatto la revoca del secondo modulo della riforma fiscale di Berlusconi? Servono soldi? � da l� che devono venire. I sindacati hanno fatto uno sciopero generale dicendo queste cose. Certi partiti politici le urlavano in campagna elettorale. Non mi pare proprio di sentire la stessa foga oggi, mentre stiamo parlando dei tagli alla spesa�.

          Rimprovera la Cgil?

            �Ognuno risponde ai suoi iscritti. Per me c’� una politica economica amica e una nemica. Per la Cgil ci sono governi amici e governi nemici. Contestavano la legge Biagi. Oggi ci sono rimasto solo io a parlare di tutele che non bastano, che non ci sono. E guardi che queste sono cose importanti per i lavoratori: ci seguono, abbiamo consenso�.

            Sar� pure che Padoa-Schioppa ha cambiato idea, ma con Guglielmo Epifani pare esserci identit� di vedute quasi piena…

            �Voglio pensare che Epifani, da gentiluomo qual �, abbia fatto valere il sacro senso dell’ospitalit�. Per� non � solo un problema del sindacato�.

            Tanto � che la Cisl nel governo � sulle posizioni di Rifondazione. ..

              �Andiamo verso i tavoli sui quali affrontare i grandi nodi della Finanziaria. Cerchiamo convergenze con chi condivide la nostra opinione. Io difendo gli interessi dei lavoratori e dei pensionati. Ferrero dice lo stesso, e gli fa onore. Che scandalo � se c’� questa convergenza? Qui serve un dibattito forte, per alzare il livello del confronto. E sul Dpef ha funzionato: si � resa trasparente una cosa che si andava cucinando al riparo da occhi e orecchie indiscrete�.

              Il Dpef � stato molto alleggerito, ma la manovra da 35 miliardi bisogner� pur farla.

              �Cominciamo a ridistribuire il carico fiscale, a recuperare la progressivit� che Berlusconi aveva cancellato. Verifichiamo gli incentivi dati alle imprese. Alziamo la no-tax area dei pensionati. Parliamo delle tariffe. Soprattutto facciamo una sessione formale di politica dei redditi come prevedeva l’accordo di luglio. Questa � la vera concertazione: sedersi a un tavolo con il governo e gli enti locali. Mi aspetto che Prodi lo faccia. Poi discutiamo anche di tutto il resto, della sanit�, della pubblica amministrazione, della previdenza. Se l’abbattimento dello scalone costa 4 miliardi e altri tagli, meglio lasciar perdere, ma magari facciamo subito la riforma del Tfr�.

              Siete pronti alla trattativa?

                �Se � consultazione, no. Al negoziato s�. Il cambiamento di rotta del governo, dopo le proteste, rende il terreno pi� agevole. Ma si deve avere un progetto. Nel pubblico impiego si pu� risparmiare: ci diano un piano industriale, noi lo stiamo facendo. Risolviamo il problema dei precari, poi parliamo di esuberi, come gestirli. Noi siamo un sindacato responsabile. Ma io vedo ancora il tentativo di far passare l’economia come una cosa neutra, come � stato negli ultimi anni. C’� ancora pudore, non vorrei dire, ma pure la volont� di non colpire certi interessi. Perch� non si aggiornano gli studi di settore? Perch� non accendere un faro sulle cliniche private in regime di convenzione? � l� che stanno gli sprechi della sanit�: ma se lo devono far dire dai magistrati?�.