Consumi · Nuova caduta dello 0,5% in dicembre

04/02/2011

Prosegue il ristagno dei consumi anche sotto Natale: in dicembre l’indicatore della Confcommercio (Icc) segnala una diminuzione dello 0,5% rispetto al dicembre del 2009. Nel complesso dell’anno, la diminuzione è stata pari allo 0,4%. In termini congiunturali l’indicatore (al lordo della vendita di automobili) non registra variazioni rispetto al mese precedente e conferma una sostanziale stagnazione della domanda. Il quadro economico congiunturale si presenta ancora caratterizzato da dinamiche produttive che, per il complesso del sistema, sono piuttosto contenute. Permane il dualismo nella crescita tra settori orientati all’export, più dinamici, e quelli rivolti al mercato interno. Le difficoltà presenti dal lato dei consumi sono confermate dal peggioramento registrato a gennaio 2011 dal clima di fiducia delle famiglie rilevato dall’Istat. Le stesse difficoltà emergono anche dal deterioramento del clima di fiducia presso le imprese del commercio al dettaglio, fenomeno che coinvolge sia quelle piccole sia la grande distribuzione.