Congresso Fiavet: ripresa più vicina

24/05/2002





Congresso Fiavet.
Agenti di viaggio: ripresa più vicina

Maximilian Cellino

(NOSTRO SERVIZIO)

MARRAKECH – È in un’atmosfera segnata ancora in modo pesante dall’11 settembre che si sono aperti ieri a Marrakech i lavori del 38esimo Congresso nazionale della Fiavet (Federazione italiana associazioni imprese di viaggi e turismo). In Italia la categoria appare ancora lontana dall’uscire dal periodo di convalescenza, come dimostrano i dati Istat sulla settimana di Pasqua (gli arrivi di turisti sono diminuiti dell’8,8% e le presenze del 10%). Il presidente della Fiavet, Antonio Tozzi, mostra tuttavia un velato ottimismo: «Dopo la terribile crisi dei mesi passati – ha detto – stiamo finalmente uscendo dal guado, ma lo stiamo facendo con le nostre sole forze, senza quegli aiuti del Governo da noi tanto insistentemente richiesti, tanto promessi e mai ottenuti, a differenza di quanto avvenuto in altri Paesi europei». Non è mancato, nelle parole di Tozzi, un riferimento polemico alle recenti vicende che riguardano la Fiat. «Noi esprimiamo tutta la nostra grande solidarietà ai soggetti coinvolti. Ma era forse minore il numero degli addetti delle nostre imprese che rischiavano il posto di lavoro quando è scomparso d’un tratto il 60% del nostro fatturato? Ci dispiace constatare come ancora una volta il turismo, non sia stato considerato in misura proporzionale alla sua reale incidenza sull’economia nazionale». Per il mondo delle agenzie l’emergenza non è ancora finita anche se qua e là appaiono segnali in qualche modo incoraggianti. Le proiezioni elaborate dal Ciset sui prossimi scenari del turismo italiano, ad esempio, indicano per l’anno in corso una crescita del 2% degli italiani che si recheranno all’estero (17,6 milioni) e del 2,5% degli arrivi degli stranieri sulla Penisola (38 milioni). Nel 2003 gli italiani che varcheranno i confini per trascorrere le vacanze dovrebbero crescere di un ulteriore 3% e gli stranieri in Italia superare la soglia dei 39 milioni.

Venerdí 24 Maggio 2002