Conforama – esito incontro 18/04/2012

Roma 23 aprile 2012

Oggetto: esito incontro Conforama del 18 aprile.

il 18 aprile si e’ tenuto il programmato incontro con Conforama, per la cessione dell’ attività moda all’interno di Conforama. A tale scopo e’ stata creata una azienda ad hoc, che manterra’ il nome di Emmezeta Moda. Le motivazioni risiederebbero nella necessita’ di separare, in questo momento di particolare crisi, il conto economico dalla parte mobili, per rilanciare la vendita della moda. Tuttavia, crediamo sia opportuno monitorare con attenzione l’evolversi della situazione. Infatti una simile operazione, anche se l’ azienda lo ha negato, potrebbe preludere ad una vendita. A tal proposito, va ricordato che la nuova proprietà di Conforama, si occupa esclusivamente di produzione e vendita di mobili.
Per quanto riguarda gli aspetti organizzativi a livello del singolo punto vendita, le attivita’ verranno gradatamente separate, anche per quanto riguarda la gestione del personale. Mentre per la parte amministrativa a livello centrale, Conforama continuerà a svolgere attività di service. Inoltre, verranno anche separati i conti per quanto riguarda affitti dei negozi ed altre spese. Quest’ultimo aspetto sarà più semplice dove Emmezeta Moda e’ ubicata in negozi a se stanti.
I problemi più evidenti che sono emersi, sono quelli relativi alle agibilità sindacali ed ai parametri del premio aziendale. Per quanto riguarda il primo aspetto, infatti, va evidenziato che molti dei reparti moda hanno un numero di dipendenti sensibilmente inferiore a 15, e che, in molti casi, le RSA/RSU presenti si trovano proprio in quei reparti. Come leggerete nell’accordo, abbiamo convenuto, nonostante le molte resistenze da parte aziendale, di mantenere la situazione così come e’ fino a che si concorderà una soluzione. Anche per quanto attiene al premio, si devono individuare parametri specifici. Infatti il CIA e’ strutturato soprattutto sul mobile, core business di Conforama.
Per entrambi gli aspetti, l’accordo rimanda ad un confronto, il primo incontro sarà il prossimo 6 giugno, che individui soluzioni condivise.
In allegato inviamo anche l’accordo relativo alla detassione, anche se, per il momento, non sono previsti gli stanziamenti.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi

- Verbale accordo 18 aprile