“ConfInd” R.Rosa: «Per questo l’ho fischiato»

06/06/2006
    marted� 6 giugno 2006-06-06

    Pagina 11 – Primo Piano

      �Troppa retorica, poco futuro
      E la legge Biagi serve ancora
      Per questo l’ho fischiato�

        VARESE – Roberto Rosa, amministratore delegato dell’industria chimica Magnesia, potr� dire: �C’ero anch’io�. Anche lui era tra coloro che hanno contestato il segretario generale della Cgil Guglielmo Epifani, anche lui ne rivendica lo spirito e i modi. La Magnesia � un’azienda che fa parte del gruppo Solvay, ha la sua sede ad Angera, sul lago Maggiore. �Siamo l� da cent’anni – attacca Rosa – e da un secolo lottiamo per rinnovarci, per stare a galla per tenere testa alla concorrenza…�.

        Perdoni, ma questo cosa c’entra con i �buuhh� esplosi quando Epifani ha ricordato l’episodio degli operai che sotto il nazismo difendevano le loro fabbriche?

          �C’entra eccome. Esprimo un parere del tutto personale, ma io ne ho piene le tasche di questa retorica legata alla Resistenza. E poi, visto che si parlava di senso del dovere dei lavoratori, molti di noi ricordano quel che accadeva nelle fabbriche durante l’autunno caldo o negli anni successivi. Ma soprattutto noi imprenditori siamo venuti a questo appuntamento per parlare di innovazione, di futuro: sono questi gli argomenti di cui vogliamo discutere�.

          Ma insomma, possibile che sia bastata quella frase per provocare la contestazione, per indurre un leader nazionale del sindacato a chiudere il suo discorso?

            �Ovviamente non c’era solo quello. Nel corso del suo intervento Epifani aveva criticato la legge Biagi, come aveva gi� fatto in passato ne aveva chiesto profonde modifiche. E invece � una misura che nell’industria ha funzionato: i contratti atipici il pi� delle volte vengono trasformati in rapporti di lavoro stabili�.

            E’ quanto ha sostenuto proprio Epifani: se il precariato nell’industria non � cos� diffuso, perch� fare della Biagi qualcosa di intoccabile?

            �Ma perch� � comunque uno strumento utile: alla Magnesia, proprio di recente abbiamo assunto due giovani in pianta stabile, dopo un anno di contratto a termine. Tutti e due avevano dimostrato buona volont�, voglia di imparare: � nato insomma un rapporto di fiducia che � stato giustamente premiato. E’ un tipo di percorso importante, utile a tutti, non vogliamo che sparisca�.

            Non si � parlato solo di legge Biagi, ieri mattina, sia Montezemolo che Epifani hanno auspicato un ritorno al dialogo, alla concertazione…

            �Ah, su questo ci troviamo in perfetta sintonia. E’ un buon metodo, la tensione permanente sui luoghi di lavoro non giova a nessuno. Noi per primi ci dichiariamo aperti al dialogo col sindacato: � la strada che abbiamo cercato di seguire sempre anche all’interno della nostra azienda; � necessario cercare di capire, discutere, scontrarsi magari. Ma alla fine � indispensabile giungere a un accordo�.

            Claudio Del Frate