Confesercenti, siglato il rinnovo del contratto Terziario

12/07/2016

È stata siglata nel pomeriggio del 12 luglio l’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale del Terziario con le aziende aderenti a Confesercenti.

“Un risultato importante ” afferma la Filcams Cgil, “finalmente viene colmato un vuoto normativo atteso da oltre due anni, e si restituisce ai lavoratori il giusto riconoscimento salariale.”

Mercato del Lavoro, classificazione del personale, orari, sono tra gli altri elementi dell’intesa, i cui aumenti economici decorreranno da luglio 2016 con una tranche di 45 euro al IV livello e con un aumento economico complessivo di 85,00 euro al IV livello da riparametrare per gli altri livelli. Il contratto vede la scadenza al 31 dicembre 2017.

A questo si aggiunge un importo una tantum di 290 euro a copertura del 2015 e un Protocollo sulle aperture domenicali e festive nel settore commercio dove le parti si impegnano, entro il 31 dicembre 2016, a verificare, al secondo livello di contrattazione, le condizioni per la chiusura per almeno 12 giornate domenicali o festive all’anno, delle attività commerciali.

“ Nell’attuale contesto economico e nell’equilibrio tra le posizioni delle parti sviluppate nel corso di una trattativa complicata, la sigla dell’ipotesi  riconferma il valore del contratto nazionale ed è un passo fondamentale verso il riconoscimento e l’approvazione di un sistema di regole condivise” afferma la segretaria generale Maria Grazia Gabrielli, “ma soprattutto con questo rinnovo si pone un argine ulteriore alle difficoltà che il settore vive rispetto al dumping contrattuale che continua a vedere la divisione su più tavoli negoziali.”

I lavoratori del terziario, infatti,  con la firma del Contratto Nazionale TDS Confesercenti vedono un’ulteriore risposta e copertura, ma il settore è ancora in attesa del contratto nazionale della Distribuzione Cooperativa, per il quale la trattativa è in corso, e di Federdistribuzione che ha visto i lavoratori in sciopero nel mese di maggio a causa della cessazione del negoziato.

Il Testo dell’Accordo