CONFCOMMERCIO SI INTERROGA SUGLI SCENARI E LE PROSPETTIVE DEL TERZIARIO CONFRONTANDOSI CON I SINDACATI

21/02/2007

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

21 febbraio 2007

CONFCOMMERCIO SI INTERROGA SUGLI SCENARI E LE PROSPETTIVE DEL TERZIARIO CONFRONTANDOSI CON I SINDACATI

Mercoledì 28 febbraio (ore 9, p.zza Belli, Roma), Confcommercio si interroga su «Scenari e prospettive del terziario: mercato, consumi, lavoro».

È a partire dal peso economico assunto dal settore dei servizi nella creazione di ricchezza che Confcommercio vuole riflettere sulle prospettive del comparto. Mettendo in moto un circolo virtuoso costituito da più concorrenza, prezzi più bassi, rilancio dei consumi, nuovi posti di lavoro.

Ma anche ragionare e confrontarsi con i sindacati in vista della scadenza del contratto nazionale del terziario.

Le relazioni introduttive sono affidate a Francesco Rivolta, presidente della commissione sindacale Confcommercio; Yoram Gutgeld, direttore Mckinsey Italia; Michele Tiraboschi, dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

Una tavola rotonda metterà a confronto Luigi Amngeletti, segretario generale Uil; Raffaele Bonanni, segretario generale Cisl; Guglielmo Epifani, segretario generale Cgil; Maurizio Sacconi, senatore; Luigi Taranto, direttore generale Confcommercio; Tiziano Treu, presidente commissione Lavoro del senato.

Interviene il ministro del Lavoro, Cesare Damiano.

Chiude l’incontro il presidente Confcommercio, Carlo Sangalli.