“ConfCom” In bilancio il fondo del presidente

03/02/2006
    mercoled� 1 febbraio 2006

      ECONOMIA ITALIANA – Pagina 17

      Confcommercio – Via libera dell’assemblea: per la prima volta inseriti i 14,4 milioni di euro extra.contabilit�

        In bilancio il fondo del presidente

          Nel nuovo statuto anche la norma sulla possibilit� di sfiduciare i vertici. Sangalli favorito per il dopo-Bill�

            Vincenzo Chierchia

              ROMA – L’assemblea di Confcommercio ha compiuto due passi decisivi in vista dell’addio ufficiale all’era Bill�. Ieri sono state approvate le modifiche allo statuto per rendere �pi� democratica� la vita della Condeferazione ed � stato inserito nel bilancio ufficiale il �fondo del presidente�, ossia le risorse gestite finora fuori bilancio e finite di recente nel mirino della magistratura romana, che ha aperto un’inchiesta su 13 alti dirigenti di piazza Belli (insieme con l’immobiliarista Stefano Ricucci) e messo sotto sequestro risorse per 36,2 milioni di fondi della Confederazione e 39 milioni (controvalore di azioni Capitalia) a Ricucci.

              � stata confermata per il 10 febbraio, inoltre, l’assemblea che dovr� eleggere il successore di sergio Bill�. La candidatura pi� accreditata al momento � quella di Carlo Sangalli, vicepresidente vicario e attuale reggente della Confederazione, ma non appare l’unico in campo, anche se in via preliminare raccoglie consensi da molte parti. Dal Nord-Est la Lega di Verona (ossia la prima fronda alla leadership Bill�) continua a sostenere il trentino Gianni Bort, mentre corrono voci di una possibile discesa in campo anche di Cesare Pambianchi, che oggi guida Confcommercio Roma e Lazio, nel caso in cui gli equilibri interni alla Confederazione non trovassero alla fine una composizione unitaria.

              A favore di Sangalli si sono espressi ieri ufficialmente Renato Borghi (Federmoda) e Claudio Rotti (Aice).

              Le modifiche allo statuto. La reggenza di Confcommercio ha lavorato a partire dal 21 di dicembre per la riorganizzazione della struttura finanziaria della Confederazione e per far s� che la gestione diventasse pi� aperta e flessibile. Ieri, con una sola astensione, sono state approvate l’incompatibilit� del presidente, dei vicepresidenti e dei componenti della Giunta confederale con qualsiasi incarico di tipo politico e parlamentare. Inoltre, � stata decisa la limitazione a due mandati per la carica di Presidente (4+4 anni) che Bill� aveva fatto abolire, ed � stata inserita una norma ad hoc per la sfiducia al presidente mediante le dimissioni del Consiglio, sono stati istituzionalizzati l’ufficio e il comitato di presidenza per una gestione pi� collegiale. Bernab� Bocca, presidente Federalberghi, ha commentato: �� stata una tappa fondamentale per la nuova vita della Confederazione, con il nuovo statuto � sufficiente che pi� del 50% del consiglio si dimetta per indire nuove elezioni�.

                I nuovi conti. Il bilancio ufficiale di Confcommercio si arricchisce del �fondo del presidente� ossia 14,4 milioni di euro finora gestiti al di fuori della contabilit� ordinaria. Quindi il bilancio complessivo per il 2006 sale a 52,4 milioni (10 ritorneranno alle Ascom). Il fondo deriva in buona parte dai ristorni (circa 18 milioni l’anno) di contributi previdenziali dei dirigenti del commercio versati ai fondi Negri e Besusso; il fondo Est per i dipendenti del commercio intanto non � ancora pienamente partito.

                  Le sfide. Si profila un contenzioso legale tra Confcommercio – che ha nominato come advisor Andrea Di Porto, Giorgio Meo e Salvatore Catalano – e Bill�, assistito da Gianfranco Palermo, Giuseppe Pisapia e Titta Madia. � probabile che Bill�, da presidente ancora formalmente in carica, chieda al Tribunale di invalidare le decisioni di un’assemblea che ha per� ignorato ieri i suoi richiami.

                    Resta poi da dipanare la matassa degli interessi di Confcommercio nella gestione extra bilancio e la questione dell’immobile di Via Lima (valore 60 milioni) acquistato per iniziativa di Bill� ma non gradito a molti dirigenti Confcommercio. � possibile che il contratto venga impugnato.