CONCESSIONARIE AUTO MODENESI: UN AUTUNNO PIENO DI RISCHI PER L’OCCUPAZIONE

08/09/2010

8 settembre 2010

“La crisi che coinvolge il settore auto non si limita soltanto alla produzione” è quanto dichiara la Filcams Cgil di Modena molto preoccupata per il futuro delle lavoratrici e dei lavoratori delle concessionarie auto della provincia.
I lavoratori che nelle concessionarie di Modena e provincia hanno perso il proprio posto di lavoro nell’ultimo anno sono oltre 300, dato che non tiene conto delle situazioni meno evidenti e delle aziende più piccole, un settore, che realisticamente dovrebbe attestarsi oltre i 2.000 addetti in tutta la provincia.

Negli ultimi 18 mesi” afferma la Filcams Cgil di Modena “abbiamo assistito al crollo di importanti e storiche concessionarie auto, e a forti ridimensionamenti nel numero di lavoratori occupati. Tutti i segnali lasciano intendere che i dati di riduzione delle vendite si potrebbero trasformare in un ulteriore, drammatico, ridimensionamento del settore.”

La Filcams Cgil di Modena esprime forte preoccupazione per quanto potrà accadere nei prossimi mesi ai lavoratori di un settore dove spesso gli imprenditori non sembrano interessati a rimettere in circolo i forti guadagni del passato, trovando la via più rapida nei licenziamenti e non negli ammortizzatori sociali.