Conad cresce nel 2011, oltre dieci miliardi di fatturato

19/06/2012

Numeri molto positivi, persino sorprendenti considerando il contesto di crisi nel quale sono maturati. Sono quelli che emergono dal consuntivo della Conad relativo all`anno passato. Un 2011 che ha registrato un giro d`affari in aumento (+4%) mentre la quota di mercato è risultata in ascesa dell`11%. Lo ha comunicato il gruppo cooperativo, specificando che l`anno scorso il fatturato ha raggiunto i 10,2 miliardi (9,8 miliardi nel 2010), «al netto delle acquisizioni realizzate dalle cooperative aderenti». E con i 62 punti vendita passati sotto l`insegna della Conad – di cui 19 ex Pellicano del gruppo Lombardini e 43 ex Billa del gruppo Rewe la quota di mercato è aumentata, appunto, fino all`il% registrato nel mese di gennaio 2012 (un incremento di 1,1 punti percentuali rispetto al 2010). Ed ancora, nonostante l`ulteriore flessione della spesa alimentare delle famiglie, nel 2011 il gruppo cooperativo ha proseguito «a crescere in tutto il territorio nazionale, rafforzando la leadership nel canale dei supermercati (16,9% la quota nazionale) e nei negozi di prossimità (13,2%)». Per quanto riguarda il triennio 2012-2014, pur tenendo conto del contesto economico poco incoraggiante, Conad «ha elaborato un piano strategico di sviluppo che prevede investimenti per 770 milioni, indirizzati a 260 nuove aperture». Un piano che la catena «intende realizzare anche per linee esterne». Il direttore generale, Francesco Pugliese, ha sottolineato che «l`insegna Conad continua a crescere grazie alla rinnovata capacità delle cooperative aderenti di fare sistema. Alla base dei risultati positivi del 2011 c`è questa forte coesione, che ci rende fiduciosi per il futuro. La leadership assoluta del mercato della distribuzione oggi è un obiettivo raggiungibile ha aggiunto – e il piano strategico di sviluppo punta con determinazione verso questo traguardo, sempre più vicino».