Con oltre 250mila iscritti la nuova Filctem a congresso

07/04/2010

Parte oggi a Pesaro il congresso costitutivo della Filtcem, la nuova Federazione della Cgil che unisce i lavoratori chimici, tessili, dell’energia e delle manifatture che nasce dall’unificazione di due federazioni che hanno contribuito a fare la storia della Confederazione: la Filcem e la Filtea. «Fondata sul lavoro» è lo slogan scelto per il congresso, che vedrà la partecipazione di 640 delegati, una novità nel panorama sindacale italiano, che riunifica segmenti e filiere dell’industria e dell’artigianato (dal chimico-farmaceutico, al tessile-abbigliamento e calzaturiero, dal gomma-plastica alla concia e pelli, ceramica, piastrelle, occhiali, lavanderie industriali, vetro e lampade), dell’energia (petrolio, trasporto gas, miniere) e dei servizi ad alta rilevanza tecnologica (elettricità, acqua, gas). La nuova organizzazione si compone di oltre 250mila iscritti,28 contratti nazionali che si rivolgono ad unaplatea di oltre 1.300.000 lavoratrici e lavoratori, un’organizzazione «a rete» su tutto il territorio nazionale che si articola nelle sue sedi regionali, provinciali, territoriali con migliaia di Comitati degli iscritti e RSU in quasi tutte le imprese. Il nuovo sindacato, inoltre, partecipa anche a dieci i fondi di previdenza complementare (oltre 470.000 gli iscritti associati al 31 dicembre 2009): Fonchim (chimici e farmaceutici), Previmoda (tessili e abbigliamento), Fopen (Enel e altre società elettriche), Fiprem (gruppo Montedison), Pegaso (imprese elettriche e gas-acqua degli Enti locali), Fondenergia (Eni, petrolio, aziende private del gas), Fondapi (settori Confapi), Foncer (piastrelle), Fondogommaplastica (cavi elettrici, plastica, gomma), Artifond (artigiani chimici, ceramica, tessili). Il congresso sarà aperto dalla relazione introduttiva di Alberto Morselli, segretario generale della Filctem, e concluso dopodomani dall’intervento di Morena Piccinini, segretaria confederale. Due le iniziative di rilievo: la prima, domani, sulla storia di Filcem e Filtea e sul futuro della Filctem, con gli interventi di Edmondo Montali, storico della Fondazione "G. Di Vittorio", e di Valeria Fedeli, vice segretaria generale della Filctem. La seconda, a seguire, una tavola rotonda sull’innovazione industriale per valorizzare il lavoro e superare la crisi in atto, che vedrà la partecipazione del segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani.