COMUNICATO STAMPA:SCIOPERANO I DIPENDENTI DEL GRUPPO CARREFOUR

14/07/2009

Scioperano i dipendenti del gruppo Carrefour

Sabato 18 luglio si asterranno dal lavoro tutti i dipendenti della Carrefour Italia.
Lo sciopero è stato indetto da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs in seguito alla disdetta del Contratto Integrativo Aziendale comunicata il 7 luglio u.s. dal Gruppo Carrefour.aderenti alle sigle sindacali

“Un atto unilaterale grave, pretestuoso e irresponsabile” così viene definita dai sindacati la disdetta del contratto integrativo “un’azione arrogante anche nei confronti delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori, che falsa, inoltre, il senso della trattativa svolta fino ad oggi.”

Già da marzo, infatti, i sindacati e i rappresentanti di Carrefour si erano più volte incontrati per far fronte ad una grave situazione di crisi che aveva portato l’azienda ad aprire procedure di mobilità in molti Ipermercati nell’area della Campania, del Lazio e della Puglia.
Una trattativa serrata e difficile che ha portato nell’ultimo incontro del 16 giugno, l’azienda a formulare una proposta considerata ultimativa i cui punti fondamentali erano:l’impegno al mantenimento dell’occupazione attraverso l’uso della Cassa Integrazione Straordinaria e/o Contratti di Solidarietà in alternativa alla mobilità e la disapplicazione per tutto il gruppo di alcuni punti del Contratto integrativo per 18 mesi, da differenziare tra i negozi considerati in crisi e le restanti strutture.
La proposta, però, è stata ritenuta inaccettabile da parte delle OO.SS., che si sono dichiarate contrarie a definire un accordo sull’occupazione con tali presupposti.
La situazione già evidentemente critica, si è aggravata, prima con la notizia della vendita di parte dell’azienda nel sud, non smentita dalla dirigenza di Carrefour, e poi con la disdetta del contratto integrativo aziendale.

Il gruppo Carrefour è il più importante nella grande distribuzione italiana, ha più di 500 punti vendita su tutto il territorio e sono circa 26000 i lavoratori non più tutelati dal contratto integrativo, cioè da quel contratto che regola diritti e doveri di tutti i lavoratori dell’azienda, definendo turni di lavoro, retribuzioni, premi di produzione e quant’altro relativo al rapporto tra datore e i dipendenti dell’azienda stessa.

Le iniziative di mobilitazione proclamate dai sindacati, inizieranno con lo sciopero di sabato 18 luglio prossimo di tutti i dipendenti dei punti vendita Carrefour.