“Competitività 3″ Piano da 10 miliardi

25/02/2005

    venerdì 25 febbraio 2005

    RIVISTI GLI INCENTIVI, NIENTE ICI SUI CAPANNONI

    Piano da 10 miliardi
    Sgravi sui neoassunti

      ROMA
      Un pacchetto di misure per 4 miliardi di euro più una dotazione di 6 miliardi per il Fondo rotativo che dovrà finanziare gli investimenti delle imprese. È il piano per lo sviluppo e la competitività che il Governo ha presentato ieri alle parti sociali. La bozza illustrata dal ministro dell’Economia, Domenico Siniscalco, 24 cartelle in tutto, prevede nove aree di intervento. Le misure indicate saranno contenute in due provvedimenti: un decreto legge e un disegno di legge. Queste le misure principali contenute nella bozza del Governo.

        FONDO ROTATIVO
        Alimentato con 6 miliardi di euro per finanziare gli investimenti da parte delle imprese. Almeno il 30% delle risorse dovrà essere destinato ai progetti di ricerca e innovazione. Deduzioni per le donazioni in favore di università ed enti di ricerca (ridotti del 90% anche gli onorari dei notai per gli atti di donazione).

          RIFORMA INCENTIVI
          Per i nuovi bandi sostituzione del finanziamento a fondo perduto con intervento composto fino al 50% da contributo in conto capitale, più il 25% di credito agevolato, più il 25% di credito bancario.

            SGRAVI NEOASSUNTI
            Aumentano gli sgravi fiscali per le imprese che assumono nelle aree sottoutilizzate (quintuplicati nel Mezzogiorno e triplicati nel Centro Nord). Costo dell’operazione: 15 milioni nel 2005, 183 nel 2006, 282 nel 2007, 366 nel 2008.

              ICI SUI CAPANNONI
              Viene abolita l’Ici sulle strutture produttive, ovvero sui capannoni.

                PREVIDENZA
                Per il decollo definitivo della previdenza complementare sono stanziati 720 milioni di euro: 20 nel 2005, 200 nel 2006 e 500 che nel 2007 andranno a regime.

                  AMMORTIZZATORI SOCIALI
                  In attesa della riforma, il Fondo per l’occupazione viene incrementato di 491 milioni nel 2005 e di 427,5 milioni nel 2006.

                    CONTRAFFAZIONE
                    Sanzioni amministrative per chi acquista merci illecitamente prodotte o commercializzate (da 50 a 5.000 euro).

                      POTENZIAMENTO DOGANE
                      Rafforzamento del sistema di vigilanza elettronica delle frontiere e ripristino delle sanzioni penali per le violazioni e i divieti di export-import (reclusione da 3 mesi a 2 anni e multa fino a 25.000 euro).

                        DELOCALIZZAZIONE
                        Agevolazioni per le imprese trasferitesi all’estero che tornano a investire in Italia (esenzioni su terreni, fabbricati, nuove attrezzature e brevetti).

                          PC A PRIVATI E ONLUS
                          Estensione ai dipendenti privati delle agevolazioni fiscali per l’acquisto di personal computer ceduti dall’azienda. Facilitate anche le donazioni di pc alle organizzazioni del volontariato sociale. Sempre per le Onlus previste detrazioni fiscali.

                            LEGGE OBIETTIVO
                            Contributo pluriennale per accelerare gli interventi in infrastrutture strategiche. Finanziamento prioritario del Cipe per interventi di riqualificazione delle aree urbane.

                              ENERGIA
                              Accelerazione del processo di liberalizzazione del mercato elettrico con l’allargamento della categoria dei clienti idonei. Sostegno per gli enti locali che promuovono lo sviluppo della rete idrica.

                                TURISMO
                                Trasformazione dell’Enit in Agenzia nazionale del Turismo, con i poteri di indirizzo e vigilanza affidati al ministero delle Attività Produttive.

                                  PROCESSO CIVILE PIÙ VELOCE
                                  Snellimento del processo esecutivo, stabilizzazione dell’ordinanza cautelare d’urgenza, notificazioni telematiche e agevolazioni per la spontanea esecuzione del giudicato di condanna.