Compass Group Italia, Accordo Cigs 23/07/2002

In data 23 luglio 2002 in Roma si sono incontrati per :

La Compass Group Italia spa : i sig. A.Peri, A.Illiano, C.Rampolla,R.Lancellotti, I.Buonopane

Per la Filcams CGIL Nazionale: C.Caravella

Per la Fisascat CISL Nazionale: G.Pirulli

Per la Uiltucs UIL : G.Giannetti

PREMESSO

Che la Compass Group Italia ha in appalto la gestione delle mense aziendali della Società Fiat stabilimenti di Termoli, Cassino e Termini Imerese (Palermo) e dell’indotto industriale occupando in modo continuativo in tali mense un numero complessivo di 179 addetti operai e n. 4 responsabili con Qualifica di Quadro così specificato mensa di Termoli n. 40 addetti e n.1 responsabile, Cassino n. 114 addetti e n. 2 responsabili; Termini Imerese n. 25 addetti e n.1 responsabile.

Che la società Committente ha un piano di Cassa Integrazione che coinvolgerà quasi tutti i loro dipendenti per un periodo non continuativo previsto fino al 31dicebre 2002

Che conseguentemente a tale situazione si viene a determinare per la Compass Group Italia una attività produttiva ridotta per la contrazione dell’attività del committente , rendendo necessario quindi l’ adeguamento dell’organico alle effettive necessità tecnico-produttive

Che la Compass Group Italia spa con lettera del 24 giugno 2002 ha fatto richiesta al Ministero del Lavoro e alle OOSS Segreterie Nazionali di Categoria di un incontro per esaminare la grave situazione occupazionale riferita alle mense aziendali stabilimenti Fiat Termoli, Cassino, Termini Imprese e che in seguito all’ approvazione del decreto che rende attuativo l’art 23 legge 23.04.1981 n.155 ritira .

Le parti convengono quanto segue :

1) La Compass Group Italia spa avvierà la procedura per l’ottenimento dell’istituto della CIGS come previsto dalla vigente normativa con l’ ;obiettivo di ricorrere alla CIGS già dal mese di settembre p.v.,ove si rendesse necessario.

2) Le parti constatano l’esigenza , per il periodo di ricorso alla CIG del personale della committente ,di una sospensione dal servizio dei dipendenti Compass Group Italia addetti al servizio mensa, motivata dalla impossibilità di quest’ultima di fornire servizio di ristorazione e dell’assenza di altre possibili misure alternative volte a garantire , anche in parte , la retribuzione ai lavoratori Compass Group Italia interessati alla sospensione;

3) La Compass Group Italia spa concorderà con le OOSS a livello locale i tempi ed i criteri per la collocazione in CIGS dei lavoratori interessati , comprese le modalità di rotazione ove possibile e per mansioni fungibili

4) La Compass Group Italia spa si impegna ad anticipare il trattamento di CIGS ai sensi della normativa vigente.

5) Le parti convengono di incontrarsi nel mese di settembre in sede ministeriale per completare e formalizzare la procedura di richiesta di CIGS.

Filcams Cgil Fisascat Cisl Uiltucs Uil Compass Group Italia spa