Comparto termale: contratto firmato

27/07/2004
        Corriere Romagna

        martedì 27 luglio 2004
        Edizione di: CESENA
        Comparto termale
        Contratto firmato


        VALLE SAVIO - Strettamente coinvolte 340 aziende italiane e 25 mila dipendenti diretti. Con una fetta di Valle savio molto interessata.Dopo circa un anno dalla partenza della trattative e dopo scioperi, sembra che, finalmente, ci si stia avviando alla conclusione del negoziato. Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, hanno firmato con Federterme il rinnovo contrattuale. Non mancano, certo, cambiamenti che coinvolgono e coinvolgeranno “a presa diretta” anche il territorio cesenate, in particolare come detto i centri termali di Bagno di Romagna, ma anche Cervia. Il nuovo contratto si caratterizza per il pieno riconoscimento dell’autonomia contrattuale rispetto alle imposizioni di legge. Alla stipula dei contratti a termine, infatti, è fissato il limite del 20% all’anno per unità produttiva sulla base dei lavoratori a tempo indeterminato. Nessun limite per le nuove attività per i 12 mesi dell’avvio, per le assunzioni con carattere sostitutivo, di stagionalità e di intensificazione dell’attività in determinati periodi dell’anno; queste le eccezioni da annoverare. Nello stesso tempo, da valutare, è anche il mantenimento del diritto di precedenza per i lavoratori stagionali e per gli assunti nei periodi di intensificazione dell’attività. Non mancherà un aumento salariale di 80 euro al 4° livello, in busta paga con varie scadenze, ma anche “l’una tantum” sarà pagata ai lavoratori a tempo determinato in proporzione al tempo lavorato.Il contratto scadrà per la parte normativa il 30 giugno 2007 e per il biennio economico il 30 giugno 2005.

        Claudia Pasotti