Compagnie des Hotels, emergenza Covid-19, esito procedura FIS 31/03/2020

Roma, 31 marzo 2020

Vi informiamo che Compagnie des hotels ha avviato la procedura di consultazione per l’accesso al FIS come previsto dal decreto 18/20 per l’accesso al FIS COVID19.

La società, che gestisce alberghi in Emilia Romagna, Toscana e Liguria, ha comunicato che intende applicare le sospensioni fino a un massimo di zero ore, con decorrenza dal giorno 1 marzo 2020 per una durata massima di nove settimane e comunque entro il mese di agosto 2020. Il numero complessivo dei lavoratori interessati dalla riduzione/sospensione dell’attività lavorativa è pari a 127 unità per un numero complessivo massimo di ore pari a 35.100, come di seguito riepilogato nel dettaglio provinciale de cantieri di lavoro (hotels):

-CDH Hotel Parma & Congressi: n. 59 lavoratori per complessive 5.597 ore max
-CDH Hotel Villa Ducale Parma: n. 26 lavoratori per complessive 7.560 ore max
-CDH Hotel Modena: n. 11 lavoratori per complessive 3.222 ore max
-CDH Hotel Bologna: n. 18 lavoratori per complessive 4.878 ore max
-CDH La Spezia: n. 11 lavoratori per complessive 3.123 ore max
-CDH Hotel Radda Siena: n. 2 lavoratori per complessive 720 ore max

I rappresentanti aziendali hanno dichiarato di non essere nelle condizioni di discutere qualsiasi strumento utile a garantire la continuità di reddito dei lavoratori, sia rispetto all’anticipo del trattamento INPS, sia in altre forme di anticipo sugli istituti maturati.

Per tale ragione non abbiamo sottoscritto nessuna intesa.

p. La Filcams Cgil Nazionale
Luca De Zolt