Como. Le farmacie private assumono: garantiti incentivi e formazione

12/12/2001

Laghi







Le farmacie private assumono:
garantiti incentivi e formazione

COMO — Un’indennità-vestiario di 800mila lire all’anno, 70mila per 14 mensilità come indennità per la reperibilità, maggiore formazione professionale da parte di aziende specializzate. Sono queste alcune delle novità del contratto regionale per i lavoratori dipendenti delle farmacie private che verranno illustrate domani nel corso di un incontro fissato per le 13.30 presso la sede della Circoscrizione 7 (Como centro-Como ovest) in via Collegio dei Dottori 9. Interverranno i responsabili territoriali della Filcams Cgil, della Fisascat Cisl e della Uiltucs Uil, oltre ad alcuni responsabili provinciali della Federfarma. «Un semplice incontro informativo – spiega Paolo Perazzoli, segretario provinciale della Fisascat Cisl – per i circa 350 farmacisti e commessi occupati nelle farmacie private della provincia. Un settore dove, fortunatamente, il problema occupazionale è ribaltato rispetto ad altri; ovvero qui servono farmacisti e commessi perchè manca personale per far funzionare a pieno regime, quindi senza straordinari, queste strutture. Ci auguriamo che queste importanti novità contrattuali, che sono il frutto di una lunga trattativa delle organizzazioni sindacali, possa incentivare più persone a cercare lavoro nell’attività farmaceutica, sia a livello di laureati che di commessi».
M.Mag.


     

…………………………………..