Commercio, via al ccnl dirigenti

16/06/2004


         
         
         
         
        ItaliaOggi Economia e Politica
        Numero 143, pag. 5 del 16/6/2004
        Autore: di Giovanni Galli
         
        Commercio, via al ccnl dirigenti
         
        In busta paga aumento di 275 euro lordi mensili.
         
        I dirigenti del commercio hanno rinnovato il contratto collettivo che prevede un aumento di 275 euro lordi mensili da luglio 2004 e ulteriori 245 euro lordi per il biennio 2005-2006, nonché incentivi per favorire la nomina di figure manageriali nelle imprese e in particolare al Sud e l’avvio di un programma di prevenzione sanitaria. Manageritalia (Federazione nazionale dei dirigenti, quadri e professional del commercio, trasporti, turismo, servizi e terziario avanzato) e Confcommercio hanno siglato il rinnovo del contratto per i quasi 18 mila dirigenti che operano in oltre 8 mila aziende del terziario. Il documento definitivo, sottoscritto dai presidenti Claudio Pasini e Sergio Billè, riguarda sia la parte normativa sia quella economica.

        Il presidente di Manageritalia, Pasini, nell’esprimere la sua soddisfazione per la conclusione della trattativa, ha dichiarato che ´è stata fortemente innovata soprattutto la parte normativa del contratto al fine di favorire l’ingresso e l’aumento di dirigenti nelle imprese del terziario e particolarmente in quelle del Sud’. Perché le imprese del settore possano competere con successo sul mercato, ha aggiunto, ´abbiamo previsto un’importante riduzione del costo del lavoro dei dirigenti di prima nomina, pur salvaguardandone tutele e diritti. A fronte della riduzione temporanea (per i primi tre o sei anni) dei contributi ai fondi di previdenza integrativa, è stata infatti introdotta la possibilità di contrattare successivamente con l’azienda versamenti aggiuntivi al conto di previdenza individuale del fondo M. Negri. Inoltre è stato adottato, per tutti i dirigenti in attività, un programma di prevenzione sanitaria che sarà gestito dal Fasdac, il fondo integrativo di assistenza sanitaria.

        ´Infine, il contratto prevede il monitoraggio del mobbing al fine di prevenirne le condizioni e valutarne la casistica’. Le due parti hanno anche sottoscritto un avviso pubblico in cui chiedono al governo l’introduzione di ammortizzatori sociali anche per la categoria dei manager alla luce della crescente rischiosità occupazionale per i dirigenti over 50. (riproduzione riservata)