COMMERCIO: UILTUCS, FILCAM-CGIL FIRMI RINNOVO (V. ‘COMMERCIO: FILCAMS-CGIL, NO ACCORDO…’ DELLE 11.25)

10/10/2008

ZCZC0646/SXA
WEF40365
R ECO S0A QBXC
COMMERCIO: UILTUCS, FILCAM-CGIL FIRMI RINNOVO
(V. ‘COMMERCIO: FILCAMS-CGIL, NO ACCORDO…’ DELLE 11.25)
   (ANSA) – ROMA, 9 OTT – ”La Uiltucs auspica che la Filcams
sottoscriva anch’essa il contratto nazionale per recuperare
un’unita’ d’azione nell’interesse dei lavoratori”. Cosi’ Bruno
Boco, segretario generale Uiltucs, replica alle affermazioni di
Franco Martini, segretario generale Filcams, sull’accordo
separato nel commercio raggiunto a luglio scorso da Cisl e Uil,
ma non dalla Cgil, con la Confcommercio. ”Non e’ vero”, dice
Boco, che quell’intesa ”ha indebolito” la contrattazione di
secondo livello, che ”ha distrutto i diritti” dei lavoratori;
e’ vero, sostiene, che chi ”non firma” punta ”a dividere”.
   Sostenendo che ci sono ”dichiarazioni sul contratto del
commercio che non corrispondono a verita”’, Boco afferma che
”non e’ vero che, in questo settore e con quell’intesa, si sia
indebolita la contrattazione di secondo livello: anzi, essa esce
rafforzata dal punto di vista sia procedurale sia di merito, al
punto che la stessa normativa relativa al lavoro domenicale
sara’ trasferita, alla scadenza del vigente Ccnl, alla
contrattazione di secondo livello”.
   ”Non e’ vero – prosegue Boco – che sono stati distrutti
diritti: anzi, sono stati distribuiti su una platea piu’ ampia.
La verita’ e’ che la Filcams-Cgil vuole difendere posizioni
acquisite a discapito di chi ha l’obbligo del lavoro domenicale:
noi abbiamo lavorato in un’ottica di diritti universali, loro
per sostenere diritti parziali”.
   ”Non e’ vero – conclude – che chi firma accordi punti a
separare: a dividere e’ colui che non firma”.(ANSA).
 
     COM-KSG
09-OTT-08 18:47 NNNN