Commercio, minacce di sciopero

24/05/2001

Il Sole 24 ORE.com






    Commercio, minacce di sciopero
    MILANO. Se il negoziato per il rinnovo del contratto del commercio non registrerà sviluppi positivi in tempi brevi i sindacati potrebbero proclamare una giornata di sciopero della categoria. È quanto si legge in una nota della Filcams-Cgil nella quale si ricorda che è bloccato anche il nontratto della distribuzione cooperativa.
    Le trattative si erano interrrotte lo scorso 9 maggio di fronte alla richiesta della Confcommercio di allungare la durata del contratto nazionale da due a tre anni con un aumento di 120mila lire a regime e un’una tantum di 500mila lire per il 2001. La richiesta dei sindacati per entrambi i contratti /scaduti a dicembre 2000) è di 115mila lire per il biennio 2001-2002. Il settore occupa oltre un milione di persone.
    Per ora sono previste assemblee nei luoghi di lavoro ma in caso il negoziato non registri passi avanti sarà proclamata una giornata di sciopero. Lo hanno deciso le delegazioni sindacali al tavolo delle trattative dando mandato alla segreteria per proclamare la giornata di protesta. Le modalità saranno decise in una riunione prevista per la metà di giugno.

    Giovedì 24 Maggio 2001

 
|

 
Copyright © 2000 24 ORE.com. Tutti i diritti riservati
   

…………………………………..