COMMERCIO: LE ASSEMBLEE DEI LAVORATORI

01/02/2012

1 febbraio 2012

Commercio: le assemblee dei lavoratori

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil di Reggio Emilia promuovono un’assemblea rivolta a tutte le lavoratrici e i lavoratori del commercio e dei servizi, alle istituzioni e i cittadini per discutere sulle liberalizzazioni degli orari commerciali. “Serve aprire 24 ore su 24 tutte le 52 domeniche e le festività? noi pensiamo di no!” è il titolo dell’iniziativa.
“Chi pagherà il costo nascosto di queste liberalizzazioni?” chiedono i sindacati, “I lavoratori di tutta la filiera che interessa il commercio: dall’operaio agricolo che lavora nei campi, al camionista che trasporta la merce nei magazzini di smistamento, al magazziniere preparatore che invia la merce nei supermercati, al commesso, all’addetto che alle 6 del mattino pulisce il supermercato. A tutti questi, verrà chiesto un sacrificio e sarà identico per tutti: restituire diritti, salario in nome della libertà,contro le corporazioni, la corporazione delle lavoratrici e dei lavoratori.”
“Siamo convinti” concludono “che si possa garantire un servizio ai consumatori senza aprire 365 giorni all’anno!”

Anche a Modena, i sindacati del commercio e terziario di Cgil, Cisl e Uil promuovono una serie di assemblee in merito alla liberalizzazione degli orari commerciali, rivolte a lavoratrici e lavoratori della città di Modena.
Si tratta per il momento di incontri di prima informazione, resi urgenti dalle scelte di alcune insegne commerciali.
Le assemblee si svolgono presso la sede Cgil in piazza Cittadella 36, la sera di mercoledì 1° febbraio dalle ore 21 alle 23 e giovedì 2 febbraio la mattina dalle ore 10 alle 12, e il pomeriggio dalle ore 15 alle 17.
Successivamente si terranno assemblee nelle singole imprese della grande distribuzione di Modena e provincia.