COMMERCIO, DEFINITA LA PIATTAFORMA PER IL RINNOVO

28/06/2010

28 giugno 2010

Commercio, definita la piattaforma per il rinnovo

È stata definita la piattaforma della Filcams Cgil per il rinnovo del contratto del commercio in scadenza il prossimo 31 dicembre 2010.
Un settore ampio e diversificato che comprende circa 1 milione e 600mila lavoratori – di cui il 70% donne – grande distribuzione organizzata, il settore auto ed il terziario avanzato, settori anch’essi colpiti profondamente dalla crisi.
Un rinnovo contrattuale che avviene durante una delle fasi economiche più difficili mai attraversate dal settore Terziario, Distribuzione, Servizi e che coincide inoltre, con una fase storica critica per le relazioni sindacali.
Inoltre, la contrazione dei consumi si è pesantemente ripercossa sul tenore di vita delle persone e sulla tenuta dei livelli occupazionali.
“Abbiamo bisogno di una politica che rilanci il settore riqualificando il sistema delle imprese” afferma Franco Martini segretario generale della Filcams Cgil “la sfida di questo rinnovo contrattuale è quella di individuare un percorso orientato alla salvaguardia e alla creazione di buona e stabile occupazione, puntando sulla valorizzazione delle risorse umane.”
La limitazione della flessibilità e della precarietà del lavoro attraverso forme di stabilizzazione contrattuale, l’incentivazione e la valorizzazione del secondo livello di contrattazione (aziendale e territoriale) ed una maggiore attenzione ai temi della salute e sicurezza sul lavoro, sono alcuni degli elementi indispensabili per il raggiungimento di tali obbiettivi.
Il tutto in “un’ottica di rafforzamento delle relazioni sindacali” prosegue Martini “nonostante la presentazione di piattaforme separate; un percorso avviato con il Patto per il Lavoro, sottoscritto il 23 giugno 2009, che da un lato aveva consentito la conclusione unitaria del negoziato per il rinnovo del Ccnl TDS vigente, e dall’altro, ancor più importante, aveva offerto un metodo per affrontare la crisi, assumendo e valorizzando la ricerca condivisa delle soluzioni da adottare.”
I prossimi due mesi saranno dedicati alle consultazioni delle lavoratrici e dei lavoratori che andranno avanti fino ai primi di settembre, le Filcams Regionali e Territoriali stanno organizzando assemblee e incontri in diverse aziende del settore per illustrare la piattaforma.