COMMERCIO: “CI COSTRINGONO A SCIOPERARE, VI CHIEDIAMO SCUSA”

10/04/2001

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa

10 aprile 2001

COMMERCIO: "CI COSTRINGONO A SCIOPERARE, VI CHIEDIAMO SCUSA"

E' ai clienti di negozi, super e ipermercati che Filcams Fisascat Uiltucs si rivolgono per spiegare le motivazioni dello sciopero di venerdì 13 aprile.

Lo fanno con un volantino che racconta come “dopo quattro mesi di trattativa non riusciamo a ottenere il rinnovo del contratto salariale sulla base di accordi che prevedono l'adeguamento ogni due anni del salario in relazione all'andamento dell'inflazione. Un calcolo quasi matematico. Ma le associazioni datoriali, sulla nostra proposta di 115mila lire mensili che risulta dal conteggio, ne vogliono concedere 70mila.

“Per questa ragione siamo costretti a scioperare.

“Riteniamo doveroso informarvi che quel giorno potreste trovare il negozio chiuso o comunque dei disservizi per i quali ci scusiamo.

“Chiediamo la vostra solidarietà: se voi venerdì 13 decideste di non "fare la spesa", credete, ci sareste di grande aiuto”.