Commercianti: Sangalli cambia il team di vertice

27/02/2006
    domenica 26 febbraio 2006

      Pagina 30 – Economia

      MARTED� IL CONSIGLIO

        Commercianti
        Sangalli cambia il team di vertice

          ROMA
          Seconda importante tappa, marted�, per il varo della nuova squadra alla guida della Confcommercio, nell’era del dopo-Bill�. Il neopresidente Carlo Sangalli, eletto all’unanimit� alla guida della maggiore confederazione dei commercianti il 10 febbraio, sta mettendo a punto la lista dei vicepresidenti, in vista della riunione del Consiglio nazionale del 28 che elegger� anche la Giunta, composta da circa 40 dirigenti, e insedier� il nuovo amministratore.

          I vice che affiancheranno il neoeletto dovrebbero essere 10, il tetto massimo previsto dallo statuto, quattro in pi� della presidenza Bill�. Una scelta che Sangalli sta attuando con il bilancino. Molti i nomi in pista ma tra quelli considerati �blindati�, figurano il presidente di Federalberghi Bernab� Bocca, indicato tra i pi� papabili per la poltrona di vicario, il presidente dei commercianti di Napoli Maurizio Maddaloni, il modenese Pietro Blondi, presidente dell’Emilia Romagna, il presidente di Federmoda, Renato Borghi. Oltre naturalmente, allo �sfidante� del comasco Sangalli all’ambita poltrona di numero uno di piazza Belli: Giovanni Bort, il presidente di Ascom Trento che proprio nel rush finale, ha ritirato la propria candidatura. Nella rosa dei vicepresidenti, Bort porta di diritto la voce dei frondisti anti-Bill�, la cosiddetta Lega di Verona che ha innescato il nuovo corso della Confcommercio. Esce volontariamente il presidente di Microsoft Umberto Paolucci, mentre tra le new entry potrebbe figurare l’imprenditore romano Vincenzo Malag�, cos� come Cesare Pambianchi, presidente dell’Ascom romana, mentre non dovrebbero replicare l’esperienza Fabrizio Palenzona e Franco Pecorini.