Comifar, esito incontro 13/10/2011

Roma, 14 ottobre 2011

TESTO UNITARIO

Il 13 ottobre 2011 si è tenuto l’esame congiunto con Comifar e Grossfarma richiesto dalle OOSS Nazionali a seguito della comunicazione dell’ avvio della procedura di fusione per incorporazione in Comifar Distribuzione di Grossfarma Distribuzione SpA.
Grosfarma è un importante player del mercato siciliano della distribuzione intermedia del farmaco con unità distributive a Palermo, Misterbianco (CT) e Siracusa.
E’ controllato al 100% da Comifar Distribuzione che ha deliberato recentemente la sua incorporazione secondo una logica di accentramento commerciale e ottimizzazione del servizio.
I 141 dipendenti attualmente occupati da Grossfarma passeranno pertanto alle dipendenze di Comifar senza soluzione di continuità a far data dal 1 dicembre 2011.
Successivamente al perfezionamento della suddetta operazione societaria il management provvederà ad una valutazione complessiva delle condizioni organizzative anche alla luce della non facile congiuntura di mercato locale e di settore.
Particolarmente delicata appare la situazione del magazzino di Siracusa (che occupa 13 dipendenti) per il quale è imminente la scadenza del contratto di locazione e che non viene ritenuto strategico in un’ottica di presidio commerciale della regione. Lo stesso dicasi per le attività della struttura amministrativa di Misterbianco (15 dipendenti) che verrà accentrata a Novate Milanese.
Come OO.SS. abbiamo richiesto l’attivazione di un percorso di confronto preventivo che coinvolga anche le strutture territoriali, volto a mettere in campo strumenti non traumatici per le lavoratrici e i lavoratori interessati dalla riorganizzazione.
In merito ai trattamenti economici e normativi della contrattazione integrativa, abbiamo ottenuto l’impegno di Comifar ad estendere con tempi e modalità da definire quanto verrà pattuito fra le parti nell’ambito dell’imminente rinnovo dei contratti integrativi del Gruppo.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Alessio di Labio – Cristian Sesena