Comart – Verbale di Accordo del 8/03/2001

Il giorno 8 marzo 2001 presso la sede della Società CO.MART. s.r.l. sita in Bitonto, S.S. 98 Km 77.500 (BA)

Si sono incontrati

-La società CO.MART. s.r.l. rappresentata dal Presidente Onofrio Petruzzi;
-La società MARKETING SUD rappresentata dal Presidente Fernando Vantaggiato;
-La società CE.DIS. s.r.l. rappresentata dal Presidente Cosimo Orlando;

assistiti da Giuseppe Hofbauer, responsabile del personale, da Federico Genitori, settore sindacale A.N.C.D. e dai consulenti del Lavoro Gabriele Cozzoli e Vittorio Pellegrini

e

le organizzazioni nazionali:
- F.I.L.C.A.M.-C.G.I.L. rappresentata da Luigi Coppini;
-F.I.S.A.S.C.A.T.-C.I.S.L. rappresentata da Pietro Giordano;
-U.I.L.T.U.C.S.- U.I.L rappresentata da Caterina Fulciniti;

le organizzazioni sindacali regionali e provinciali:
-per la F.I.L.C.A.M.S.-C.G.I.L Michele Presta, Marilina Nocco, Antonio Moscaggiuri, Claudio Chiarella, Rosa Melidoni, Luisa Albanella, Antonio Palazzo;
-per la F.I.S.A.S.C.A.T.-C.I.S.L Renato Calì, Daniele Grieco, Silvia Carrara, Enzo Riglietta, Fernando Toma, Giovanni Fabrizio, Lo Proto Rosario, Guadalupi Elio, De Matteis A.;
-per la U.I.L.T.U.C.S.-U.I.L. Giuseppe Zimmari, Nicola Maselli, Giuseppe Marino, Pietro La Torre, Agata Castiglione, Maria Lo Vasco.

-nonché le RSA/RSU F.I.L.C.A.M.S., F.I.S.A.S.C.A.T.-C.I.S.L, U.I.L.T.U.C.S.-U.I.L., nelle persone di Gianluca Enrico, Daniele Spano, Concetta Coscino, Gabriele Albegiani, Giuseppe D’Arrigo, Gioacchino Giacolone, Antonio Nocco, Luca Monaco, nonchè Grassi S., Moscato C., Porfido R., Calabrese S., Marzo M., Spineto G., Sannino, Ingrosso L., Monaco G., Turco G., Fontanarosa M..

Le parti a conclusione di un’ampia discussione e verifica sul percorso di ristrutturazione e riorganizzazione della catena ex-Standa, acquisita dalle suddette società in data 08 agosto 2000, previsto dall’Accordo Interaziendale del 29/11/2000,

hanno:

1)Preso atto che la prima parte del percorso di riorganizzazione, che prevedeva il passaggio dei due centri di distribuzione di Galatina e Catania a CO.MART. s.r.l. e il passaggio dei punti vendita ex-Standa di Sicilia e Calabria a MARKETING SUD s.r.l. nonché la reinformatizzazione dei sistemi gestionali e delle comunicazioni dei punti vendita e la riprogettazione dei lay-aut delle strutture tecniche e display merceologico è stato realizzato.

2)Convenuto i criteri dell’intervento strutturale previsto per la seconda fase di attuazione del piano nelle Regioni Calabria e Sicilia che sarà realizzato a partire dal corrente mese di marzo e concluso entro il 31 dicembre 2003, nonché la quantità e la qualità degli investimenti che saranno effettuati secondo quanto previsto dai documenti allegati che fanno parte integrante del presente accordo.

    Per quanto riguarda la rete di vendita CE.DIS. s.r.l. in Puglia, sono in corso le necessarie verifiche organizzative al fine di razionalizzare sia l’organizzazione del lavoro che le forze occupate onde consentire di rafforzare la propria competitività anche attraverso modelli più funzionali al servizio richiesto dalla clientela.
    Il risultato di tali verifiche sarà oggetto di confronto con le OO.SS. territoriali entro il 30 aprile 2001 per ricercare le soluzioni che consentano di salvaguardare i parametri di produttività e redditività della società e i livelli occupazionali, così come gli interventi previsti per i singoli punti vendita della Calabria e della Sicilia saranno oggetto di verifica a livello locale con le strutture sindacali aziendali e territoriali.
    L’obiettivo primario del piano di ristrutturazione è quello di conseguire un sostanziale aumento delle vendite, della produttività e della redditività di ogni singolo punto vendita e della catena nel suo insieme, in modo da eliminare le perdite e acquisire risultati economici positivi quale condizione nel medio periodo di salvaguardia e sviluppo dell’occupazione.
    Al fine di consentire la realizzazione del piano di riorganizzazione e ristrutturazione nei singoli punti vendita e per il tempo strettamente necessario, le parti concordano di fare ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria con le modalità da convenirsi a livello locale.

3)Al fine di consentire un rilancio aziendale finalizzato alla realizzazione degli obiettivi di cui sopra si rende necessario attuare i processi previsti nell’Accordo del 29/11/2000 ovvero procedere a collocare in mobilità le unità risultanti in esubero così come individuati nella procedura di cui all’art. 4 e 24 l. 223/91 .

    Per la scelta dei lavoratori da collocare in mobilità verranno utilizzati criteri di esclusiva volontarietà che le parti considerano alternativi e sostitutivi di quelli previsti dal punto 1 art. 5, legge 223/91.

Per quanto riguarda le questioni, sulle quali si è determinata una situazione di tensione, (organizzazione del lavoro, trasferimento, part-time, applicabilità della Legge Bersani saranno effettuate verifiche a livello territoriale in tutte le provincie interessate.

VERBALE DI ACCORDO

Il giorno 8 marzo 2001 presso la sede della Società Comart S.r.l. sita in Bitonto, S.S. 98 km 77.500 (BA)

si sono incontrati

-La società Comart S.r.l. rappresentata dal Presidente Onofrio Petruzzi;

assistita da Giuseppe Hofbauer, responsabile del personale, da Federico Genitoni, settore sindacale A.N.C.D. e dai consulenti del Lavoro Gabriele Cozzoli e Vittorio Pellegrini

e

le organizzazioni sindacali regionali e provinciali:
-per la F.I.L.C.A.M.S.-C.G.I.L Michele Presta, Marilina Nocco, Antonio Moscaggiuri, Claudio Chiarella, Rosa Melidoni, Luisa Albanella, Antonio Palazzo;
-per la F.I.S.A.S.C.A.T.-C.I.S.L Renato Calì, Daniele Grieco, Silvia Carrara, Enzo Riglietta, Fernando Toma, Giovanni Fabrizio, Lo Proto Rosario, Guadalupi Elio, De Matteis A.;
-per la U.I.L.T.U.C.S.-U.I.L. Giuseppe Zimmari, Nicola Maselli, Giuseppe Marino, Pietro La Torre, Agata Castiglione, Maria Lo Vasco.
-nonché le RSA/RSU F.I.L.C.A.M.S., F.I.S.A.S.C.A.T.-C.I.S.L, U.I.L.T.U.C.S.-U.I.L., nelle persone di Gianluca Enrico, Daniele Spano, Concetta Coscino, Gabriele Albegiani, Giuseppe D’Arrigo, Gioacchino Giacolone, Antonio Nocco, Luca Monaco, nonchè Grassi S., Moscato C., Porfido R., Calabrese S., Marzo M., Spineto G., Sannino, Ingrosso L., Monaco G., Turco G., Fontanarosa M..

per discutere in merito alla procedura di mobilità che la Società Comart S.r.l. ha attivato nelle province di Catania, Messina, Palermo, Trapani, Reggio Calabria e Catanzaro con riferimento a 82 esuberi con comunicazioni del 13/02/2001

PREMESSO

-che in data 29/11/2000 veniva siglato un accordo con le OO.SS. Nazionali con il quale veniva concordato che per la soluzione dei problemi attinenti la riorganizzazione del lavoro e della rete di vendita si potessero utilizzare tra le altre iniziative, anche gli ammortizzatori sociali per far fronte ad eventuali esuberi di personale;
-che a fronte di tale accordo si sono esaminate le situazioni generali della Società Comart S.r.l. e dei punti vendita delle province di Catania, Messina, Palermo, Trapani, Reggio Calabria e Catanzaro evidenziando in tutti gli incontri effettuati la necessità di procedere ad una riorganizzazione/ristrutturazione degli stessi così come previsto dall’accordo del 29/11/2000;
-che la Società Comart S.r.l. ha attivato la procedura di mobilità stante il significativo esubero strutturale di personale emerso dall’analisi effettuata, non riassorbibile a conclusione del progetto di ristrutturazione e riorganizzazione dei punti vendita;
- che tale ristrutturazione si rende necessaria per conservare e rafforzare la propria competitività, mantenere e rafforzare le proprie quote di mercato aumentando la produttività ed eliminando le consistenti perdite registrate sino ad ora;
-che per favorire un immediato recupero di competitività è necessario procedere ad una riorganizzazione degli assetti strutturali dei Supermercati ritarando i modelli organizzativi e rendendoli più funzionali al servizio richiesto dalla clientela;
-che per la scelta dei lavoratori da collocare in mobilità verranno utilizzati criteri di esclusiva volontarietà che le parti considerano alternativi e sostitutivi di quelli previsti dal punto 1art.5 legge 223/91.

Dopo ampia e approfondita discussione le parti concordano quanto segue:
-le premesse formano parte integrante del presente accordo;
-le parti confermano la collocazione in mobilità ai sensi della legge 223/91 per i Supermercati della Società Comart S.r.l. di numero 82 dipendenti con le figure professionali come da schema allegato al presente accordo.
Con la manovra gestionale prevista dal suddetto accordo si ritiene esaurita la procedura prevista dalla legge 223/91 art. 4 commi 6 e 7.

Le parti concordano di prorogare i tempi di attuazione del programma di mobilità entro il 31 Dicembre 2001, ai sensi del disposto dell’art. 8 comma 4 Legge 236/93.

Letto confermato sottoscritto

VERBALE DI ACCORDO

Il giorno 8 marzo 2001 presso la sede della Società Marketing Sud S.r.l. sita in Catania Viale A. Maserati Zona Industriale Catania

si sono incontrati

-La società Marketing Sud S.r.l. rappresentata dal Presidente Fernando Vantaggiato;

assistita da Giuseppe Hofbauer, responsabile del personale, da Federico Genitoni, settore sindacale A.N.C.D. e dai consulenti del Lavoro Gabriele Cozzoli e Vittorio Pellegrini

e

le organizzazioni sindacali regionali e provinciali:
-per la F.I.L.C.A.M.S.-C.G.I.L Michele Presta, Marilina Nocco, Antonio Moscaggiuri, Claudio Chiarella, Rosa Melidoni, Luisa Albanella, Antonio Palazzo;
-per la F.I.S.A.S.C.A.T.-C.I.S.L Renato Calì, Daniele Grieco, Silvia Carrara, Enzo Riglietta, Fernando Toma, Giovanni Fabrizio, Lo Proto Rosario, Guadalupi Elio;
-per la U.I.L.T.U.C.S.-U.I.L. Giuseppe Zimmari, Nicola Maselli, Giuseppe Marino, Pietro La Torre, Agata Castiglione, Maria Lo Vasco.
-nonché le RSA/RSU F.I.L.C.A.M.S., F.I.S.A.S.C.A.T.-C.I.S.L, U.I.L.T.U.C.S.-U.I.L., nelle persone di Gianluca Enrico, Daniele Spano, Concetta Coscino, Gabriele Albegiani, Giuseppe D’Arrigo, Gioacchino Giacolone, Antonio Nocco, Luca Monaco, nonchè Grassi S., Moscato C., Porfido R., Calabrese S., Marzo M., Spineto G., Sannino, Ingrosso L., Monaco G., Turco G., Fontanarosa M..

per discutere in merito alla procedura di mobilità che la Società Marketing Sud S.r.l. ha attivato nelle province di Catania e Messina con riferimento a 22 esuberi con comunicazioni del 13/02/2001

PREMESSO

-che in data 29/11/2000 veniva siglato un accordo con le OO.SS. Nazionali con il quale veniva concordato che per la soluzione dei problemi attinenti la riorganizzazione del lavoro e della rete di vendita si potessero utilizzare tra le altre iniziative, anche gli ammortizzatori sociali per far fronte ad eventuali esuberi di personale;
-che a fronte di tale accordo si sono esaminate le situazioni generali della Società Marketing Sud S.r.l. e dei punti vendita delle province di Catania e Messina evidenziando in tutti gli incontri effettuati la necessità di procedere ad una riorganizzazione/ristrutturazione degli stessi così come previsto dall’accordo del 29/11/2000;
-che la Società Marketing Sud S.r.l. ha attivato la procedura di mobilità stante il significativo esubero strutturale di personale emerso dall’analisi effettuata, non riassorbibile a conclusione del progetto di ristrutturazione e riorganizzazione dei punti vendita;
– che tale ristrutturazione si rende necessaria per conservare e rafforzare la propria
competitività, mantenere e rafforzare le proprie quote di mercato aumentando la produttività
ed eliminando le consistenti perdite registrate sino ad ora;
-che per favorire un immediato recupero di competitività è necessario procedere ad una riorganizzazione degli assetti strutturali dei Supermercati ritarando i modelli organizzativi e rendendoli più funzionali al servizio richiesto dalla clientela;
-che per la scelta dei lavoratori da collocare in mobilità verranno utilizzati criteri di esclusiva volontarietà che le parti considerano alternativi e sostitutivi di quelli previsti dal punto 1art.5 legge 223/91.
Dopo ampia e approfondita discussione le parti concordano quanto segue:
-le premesse formano parte integrante del presente accordo;
-le parti confermano la collocazione in mobilità ai sensi della legge 223/91 per i Supermercati della Società Marketing Sud S.r.l. di numero 22 dipendenti con le figure professionali come da schema allegato al presente accordo.
Con la manovra gestionale prevista dal suddetto accordo si ritiene esaurita la procedura prevista dalla legge 223/91 art. 4 commi 6 e 7.
Le parti concordano di prorogare i tempi di attuazione del programma di mobilità entro il 31 Dicembre 2001, ai sensi del disposto dell’art. 8 comma 4 Legge 236/93.

Letto confermato sottoscritto

Link Correlati
     Nota esplicativa