Colf: una su tre è straniera

04/08/2000

loghino.gif (3272 byte)

ombraban.gif (478 byte)

Giovedì 3 Agosto 2000 italia – lavoro
Da Capoverde alla Romania: una su tre è straniera

ROMAVa alle colf il primato degli immigrati più regolarizzati: le collaboratrici domestiche provenienti in prevalenza da Capoverde, Filippine, Polonia o Romania rappresentano infatti la seconda voce tra gli iscritti Inps. Una voce consistente come è frequente che questo lavoro sia svolto soprattutto da immigrati visto che via via è stata "abbandonato" dagli italiani.

In base ai dati Inps, gli immigrati iscritti sotto la voce collaborazioni domestiche sono quasi 104mila. Dunque, è straniera una colf su tre, visto che in totale le domestiche sono all’incirca 300mila. I collaboratori domestici immigrati sono la seconda voce tra gli iscritti al Fondo Inps dopo 186mila dipendenti di aziende e 52mila operai agricoli. In tutto, gli immigrati iscritti all’Inps nel ’99 erano quasi 342mila, di cui appena 22mila nell’edilizia.

Ma chi lavora nelle imprese di pulizia è interessato ora anche dal rinnovo del contratto ormai scaduto da più di un anno, ad aprile ’99. Il rinnovo interessa 450mila lavoratori ma la trattativa non è ancora entrata nel vivo. A settembre dovrebbe riaprirsi il tavolo di confronto anche se non stati fissati ancora appuntamenti ufficiali.