Colf e badanti arrivano dall’Est Europa

17/09/2002

            ItaliaOggi (Lavoro e Previdenza)
            Numero
            220, pag. 33 del 17/9/2002

            Colf e badanti arrivano dall’Est Europa

                  La maggior parte delle colf e badanti in via di regolarizzazione proviene dai paesi dell’Est: in testa Ucraina e Polonia, quindi Perù e Sri Lanka. Seguono a distanza le Filippine, pochissimi i cinesi. È il quadro delle nazionalità di colf o badanti anticipato dall’Assindatcolf, l’Associazione sindacale fra datori di lavoro dei collaboratori familiari, aderente alla Confedilizia. L’associazione ricorda che non è necessario fare la fila alle poste per consegnare la domanda di regolarizzazione. Basta compilare una delega alla persona che poi (munita di un documento personale) si recherà all’ufficio postale più vicino. La delega, per essere valida, deve contenere, oltre ai dati personali di delegante e delegato, anche gli estremi del documento d’identità del primo con allegata la copia dello stesso. Nella compilazione del modulo, particolare attenzione va riservata ai ´campi ritenuti difficili dai compilatori’ ovvero quello in cui viene richiesta la residenza estera del lavoratore, quello in cui inserire i dati relativi al permesso di soggiorno e quello dove indicare la retribuzione corrisposta e le ore di lavoro.