Coin, restyling per altri sette store

20/02/2007
    martedì 20 febbraio 2007

    Pagina 2o – Aziende e Affari

      Investimento da 20 mln. E il mol torna positivo

        Coin, restyling per altri sette store

          di Eduardo Cagnazzi

          Mentre Oviesse si trasforma nell’acronimo Ovs con un layout dai colori vivaci, grandi loft-store e prodotti alla portata di tutti, nel rispetto del fashion e della qualità, Coin continua l’operazione di restyling dei propri punti vendita. A Milano 5 Giornate e a Roma San Giovanni è iniziato il piano di ristrutturazione che interesserà ben sette department store per un investimento di 20 milioni di euro. E a maggio è prevista l’apertura del centro commerciale della Bufalotta nella capitale. Il piano d’interventi voluto dal nuovo azionista di maggioranza prosegue quello completato a ottobre dello scorso anno con dieci punti vendita ristrutturati, un nuovo concept dei negozi, prodotti più accattivanti e un marketing che punta sul consumatore intelligente. Intanto a dicembre il gruppo Coin ha registrato un incremento delle vendite del 10,1% (+7,7% a parità di rete), con un aumento degli scontrini del 6,7% e del valore medio di spesa del 3,2%. È invece del 15% l’aumento di Oviesse (+12,7% a parità) con un balzo in avanti del 6% sia degli scontrini sia del loro valore medio. E in questi giorni sbarca a Sofia.

            I numeri danno dunque ragione al nuovo corso del gruppo veneziano che dovrebbe chiudere l’esercizio 2006 oltre la soglia di 1,1 miliardi di euro di fatturato. Lo sono soprattutto per Coin che registrerà, dopo anni difficili, un margine operativo lordo positivo. Nei primi nove mesi dello scorso anno i ricavi complessivi si attestano infatti a 773,7 milioni di euro (752 mln nel 2005), con un mol e un utile operativo rispettivamente di 61 e 26 milioni di euro. Secondo stime il gruppo dovrebbe chiudere l’esercizio 2006 con un fatturato di oltre 1,1 miliardi e con più di 11 milioni di utile netto. Nel 2005 l’esercizio aveva invece registrato una perdita di 14,7 milioni. Nei piani del gruppo Coin è prevista nei prossimi mesi l’apertura di una decina di punti vendita a marchio Oviesse, di cui un paio in franchising a San Pietroburgo e a Sofia, dopo le esperienze pilota avviate nell’annata passata a Belgrado e a Ekaterinburg.

            Ulteriori progetti riguardano la realizzazione di concept store a marchio Coincasa e Luca Altieri. Altri progetti sono in arrivo sul versante della linea profumeria, gioielleria, abbigliamento e arredamento che incrementeranno il numero dei frequentatori nei department store, l’offerta sugli scaffali e la capacità di spesa. (riproduzione riservata)