COIN: LAVORATORI IN VETRINA, POSIZIONI CONTRASTANTI

18/07/2011

18 luglio 2011

Coin: Lavoratori in vetrina, posizioni contrastanti

Il gruppo Coin in questi giorni di saldi ha messo in vetrina in un punto vendita di Milano, due ragazzi in costume da bagno, manichini viventi. La Filcams Cgil di Milano è immediatamente intervenuta criticando la scelta: “Non siamo contro i saldi, nè contro l’economia di mercato ma vorremmo difendere il decoro dei lavoratori e l’intelligenza dei clienti». La vetrina attrezzata come una spiaggia con tanto di ragazzo e ragazza in costume per pubblicizzare prodotti come il telo mare con amplificatore di i-pod è «all’ insegna del corpo in vetrina e della mercificazione di tutto». Dopo un paio di giorni di pausa, durante i quali sembrava che il gruppo Coin avesse ritirato i “manichini viventi”, i modelli si sono regolarmente presentati sul posto di lavoro, mostrando in vetrina, anche, alcuni cartelli “Anche fare il modello è un lavoro”. La protesta nella protesta, chissà se i cartelli esposti sono veramente opera dei ragazzi.