Gruppo Coin, Accordo Cigs sede governativa 29/11/2001

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

“ORA MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI”

DIREZIONE GENERALE DELLA TUTELA DELLE CONDIZIONI DI LAVORO

DIVISIONE VIII

VERBALE DI ACCORDO

Il 29 novembre 2001 presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali alla presenza della dr.ssa Erminia Viggiani, dirigente la divisione VIII della direzione generale della tutela delle condizioni di lavoro, si sono incontrate:

¨ per Gruppo COIN S.p.A. i Signori: U. Turi, P. Paccagnan;

¨ per Filcams CGIL Nazionale: il Signor L Coppini per Fisascat CISL Nazionale: il Signor M. Piovesan

¨ per Uiltucs UIL Nazionale: il Signor G. Rodilosso

al fine di aggiornare il Piano Industriale di Gruppo COIN S.p.A. con i programmi di intervento e di riconversione dei punti vendita ex Standa per l’anno 2002;

premesso
      che in data 01.02.2000 è stato raggiunto un accordo in sede Ministeriale, relativamente al piano ili ristrutturazione e riorganizzazione della Standa non food acquisita da Gruppo COIN a decorrere dal 1 Gennaio “ 99;

      che tale accordo programmava nel biennio 2000/2001 la riconversione di 80 negozi Standa in format gestiti da Gruppo Coin;

      che Gruppo Coin ha complessivamente riconvertito a far data dal 1 Gennaio 1999 n. 109 negozi Standa di cui n. 90 in format OVIESSE, n. 9 in format COIN, n. 8 in format Retail Park e n. 2 in FNAC (joint venture), con investimento complessivo di circa 350 Miliardi;

      che sono attualmente in attività 17 negozi ad insegna Standa e che risultano sospesi in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria, i dipendenti della ex Standa di Milano Basiglio, sospesi a zero ore dal marzo del 2000 per 24 mesi a seguito della chiusura di tale sede di lavoro;

      che è intento delle parti definire gli ulteriori programmi e strumenti necessari al completamento del piano industriale;


tutto cio’ premesso

dopo lunga e approfondita analisi e discussione, le parti concordano che:

      1. l’Azienda procederà nel 2002 all’ulteriore riconversione di n. 8 negozi Standa, di cui 6 nel format OVIESSE e 2 nel format Retail Park con un investimento complessivo di circa 20 Miliardi;

      2. 4 negozi saranno ceduti alla Società Cultura & Comunicazione nell’ambito dell’accordo di joint venture con il gruppo francese FNAC ;

      3. per gli altri 5 negozi, Gruppo Coin si riserva di comunicare alle OO.SS. le proprie determinazioni in funzione di valutazioni strategiche in corso di definizione;

      4. il programma di azzeramento della CIGS per la sede di Milano, previsto anche dall’accordo Territoriale del 24 febbraio 2000, non sarà realizzato entro la scadenza prevista per marzo 2002, pur avendo ridimensionato di 15 unità il numero di dipendenti sospesi.

Per tutto quanto sopra riportato, le parti concordano di ritenere necessario il ricorso alla CIGS, anche per tutto l’anno 2002 ai sensi di quanto previsto dalla L 223/91 per i dipendenti delle filiali da riconvertire e per i dipendenti della sede di Milano, per i quali si ritiene che, attraverso l’ utilizzo dei meni gestionali previsti dall’accordo del 24.02.2000 sia ipotizzabile individuare una soluzione definitiva al problema occupazionale entro il 31.12.2002.

In relazione alle riconversioni in format OVIESSE e Retail Park, il progetto di trasformazione prevede la chiusura delle filiali interessate per un periodo massimo di 4 mesi, mentre data l’entità degli interventi da effettuarsi per la ristrutturazione dei negozi destinati alla partner-ship Fnac, il periodo di sospensione a zero ore in CIGS non sarà superiore ai 9 mesi.

In riferimento all’accordo di joint venture con il Gruppo francese Fnac, ed in funzione della raggiunta autonomia gestionale/operativa della Società Cutura & Comunicazione operante in Italia, a decorrere dal febbraio 2002 la titolarità dei programmi di ristrutturazione sarà ; in capo a quest’ultima società, che si attiverà autonomamente per la gestione della CIGS durante i periodi di chiusura per riconversione dei punti di vendita.

Alleghiamo al presente accordo, l’elenco dei negozi interessati ai progetti di cui sopra, coerente te con le linee guida qui rappresentate.

Le parti si impegnano ad intervenire in sede Ministeriale per fornire ove richieste, ulteriori Informazioni.

Con il presente accordo viene data per esperita la procedura di consultazione sindacale prevista dall’art. 1 comma 3 della legge 451/94 e dall’art 5 della L 164/75 per il ricorso alla CIGS nei casi sopraindicati, a tal riguardo saranno tenuti incontri territoriali per definire tempi, quantità e modalità.

Letto, confermato e sottoscritto

OVIESSE
FILIALI
FNAC
FILIALI
ALTRI FORMAT
FILIALI
Foligno

Taranto

Ancona Garibaldi

Trieste

Venezia S.Felice

Mestre

Rieti Retail Park

Sesto S.Giovanni Retail Park

Torino Via Roma

Verona Via Cappello

Padova Via S.Fermo

Napoli Viale Luca Giordano

Biella

Luino

Foggia

Ancona Piana

Milano Olimpia