Cofferati: «In questo mese succederanno cose gravi»

17/06/2002



(Del 15/6/2002 Sezione: Economia Pag. 19)
BUTTIGLIONE: CI SONO I FONDI PER GLI AMMORTIZZATORI
Cofferati: «In questo mese succederanno cose gravi»

              ROMA Continua la disputa sulla riforma del mercato del lavoro. Anche ieri, politici e sindacalisti si sono beccati a distanza. Il segretario generale della Cgil, Sergio Cofferati, in scadenza di mandato: «È un po’ presto perché io possa fare dei bilanci. Abbiamo davanti un mese lunghissimo in cui succederà di tutto, si apprestano scadenze che lasceranno tracce, ahimè». Il suo successore Epifani ha poi aggiunto: «Se ci sarà un autunno caldo la colpa è tutta delle politiche del governo». La Cgil ha criticato anche le modifiche alle pensioni: «Sono aberranti mettono i padri contro i figli». Il segretario della Cisl Savino Pezzotta invece cerca di distendere il clima: «Spero in un autunno sereno, stiamo trattando con il governo e un periodo caldo sarebbe deleterio». Entrambi i segretari hanno però inviato una lettera al premier spagnolo Aznar per sollecitare il ritiro del decreto sul lavoro che ha indotto i sindacati ispanici a indire uno sciopero per il 20 giugno. Il senatore Cesare Salvi invece se la prende con il suo partito: «Nei Ds mai discusso di art. 18». Il ministro per le politiche comunitarie, Rocco Buttiglione, infine ha assicurato che «ci sono le risorse per affrontare la riforma degli ammortizzatori sociali».