CLICK DAY Ce la farà un immigrato su quattro

03/02/2011

I permessi di soggiorno in palio, nel secondo “click day” del decreto flussi erano 30 mila: le domande arrivate al sistema del ministero dell’Interno sono state il doppio, 60.308. Ma la giornata di ieri era riservata soltanto al lavoro domestico, e soltanto ai paesi che non hanno accordi di cooperazione con l’Italia: Ucraina e Filippine, grandi fornitrici di colf e badanti, erano state invece coinvolte nel click di lunedì.
Ma ecco un primo bilancio di questa assurda Olimpiade, vinta dal click più veloce e più fortunato con approssimazione al microsecondo: lunedì le domande erano state complessivamente 229.998, con quelle di ieri sono arrivate a 290.302, per 82 mila permessi messi in palio finora. Ce la farà un immigrato su tre, uno su quattro. Oggi ultimo click per le 16 mila occasioni rimaste (conversione in permessi di lavoro subordinato per stagionali, studenti, lavoratori che si sono formati all’estero ecc).
Domanda: invece di proseguire con il sistema delle sanatorie mascherate di lavoratori già in Italia clandestinamente, perché non varare una sanatoria in piena regola? “Sarebbe utile e sull’immigrazione chiediamo un confronto col governo” è stata la risposta del leader della Cisl Raffaele Bonanni.