Città della Scienza, subito la rinascita

03/04/2013

Indagini della magistratura in tempi brevi per poter ripartire e soprattutto diradare i sospetti sulla «pista interna» che porterebbe ai responsabili del rogo doloso a Città della Scienza. L`appello dei dipendenti della Fondazione Idis (proprietaria della struttura-museo) parte alla vigilia della visita del commissario europeo per le Politiche regionali Iohannes Hahn che sarà stamani a Città della Scienza. Il commissario europeo sarà accompagnato dal governatore Caldoro, dal sindaco De Magistris. Visita tutt`altro che formale. Dall`Unione europea, infatti, affluirà gran parte dei fondi destinati alla ricostruzione di Città della Scienza. Un obiettivo che i dipendenti ribadiscono come «prioritario». Il clima tra i lavoratori è teso, preoccupato. «Fate presto», scrivono nella loro lettera aperta per ribadire il clima di emergenza in cui vivono dal giorno del rogo. «Piena fiducia nell`operato della Magistratura», riaffermano con l`auspicio che «le indagini si svolgano nei tempi più rapidi possibili, affinché si possa sapere quanto prima chi e perché ha messo in atto l`atto criminoso che ha distrutto il Science Centre di Città della Scienza». Affondo sulle ipotesi della «pista interna» che «minano in modo subdolo – si legge nella lettera – la nostra dignità di lavoratrici e di lavoratori da sempre in lotta per rivendicare i nostri diritti nei modi e nelle forme legittime». Temono la paralisi e la girandola di ipotesi investigative che «colpiscono come un`offesa lavoratori e lavoratrici che con spirito di abnegazione e senso di responsabilità lottano per tenere aperto uno dei luoghi più belli e significativi del nostro Paese». E annunciando che si costituiranno parte civile nel processo ai responsabili chiedono piena luce sui moventi, su «quali interessi scellerati stiano dietro e su chi ha armato la mano dei criminali». Intanto la mobilitazione per Città della Scienza e per l sostegno alla battaglia dei dipendenti non si ferma. Domani è previsto l`incontro-evento nello spazio di Città della Scienza (sala Archimede) che sarà trasmesso in diretta streaming dalle 17.00 su RadioArticolo I (www.radioarticolo I .it) e www.cittadellascienza.it. In nome della ricostruzione e del rilancio di un polo culturale di eccellenza si avvicenderanno esponenti del mondo politico, istituzionale e culturale. Interverranno il sindaco Luigi De Magistris, Adriano Giannola, presidente Svimez, Luigi Nicolais, presidente del Cnr, Serena Sorrentino, segreteria nazionale Cgil, il cantautore Eugenio Bennato, Guglielmo Epifaní, deputato Pd, Gennaro Migliore, capogruppo Sel Camera dei deputati, Giorgio Parisi, ordinario di Fisico all`Università La Sapienza di Roma, Pietro Greco, giornalista de l`Unità, lo scrittore Maurizio De Giovanni, Federico Libertino, segretario della Camera del lavoro di Napoli, Vincenzo
Lipardi, consigliere delegato Fondazione Idis-Città della Scienza, Franco Tavella, segretario regionale Cgil Campania, lo scrittore Angelo Petrella, Francesca Coleti, presidente Arci Campania, Vincenzo Moretti, Fondazione Di Vittorio, Mario Raffa, coordinatore comitato scientifico Città della Scienza e direttore del Futuro Remoto 2012, Paolo Pollice, professore di Diritto civile Università Federico II, Franco Martini, segretario generale Filcams Cgil e il cantautore Carlo Faiello. Stamane, intanto, è il giorno dell`Europa. Il commissario Hahn, accompagnato dal sindaco De Magistris e dal governatore Caldoro, visiterà Città della Scienza e incontrerà il direttore Silvestrini. Appuntamento decisivo nella prospettiva del sostegno finanziario dell`Ue alla ricostruzione di Città della Scienza.