Cit: Soglia in pole position

27/09/2007
    giovedì 27 settembre 2007

    Pagina 47 – Finanza & Mercati

    Turismo – Ruolo chiave anche per Aareal Bank, forse domani l’annuncio di Bersani

      Soglia in pole position per la Cit

        Vincenzo Chierchia

          MILANO

          È ormai alla stretta finale la cessione degli asset del gruppo turistico Cit, dalla scorsa primavera in amministrazione straordinaria. Ieri il Comitato di garanzia ha esaminato il dossier con le offerte inviato nei giorni scorsi dal commissario Antonio Nuzzo (coadiuvato dall’Advisor Envent). La pratica è ora sul tavolo del ministro dello Sviluppo economico Pier Luigi Bersani che dovrà dare l’ultima parola. È probabile che la cessione venga ratificata nell’arco di qualche giorno, forse anche entro la fine di questa settimana. Domani i sindacati hanno un incontro con il sottosegretario Alfonso Gianni.

          Secondo indiscrezioni non confermate ufficialmente, ad essere valutata positivamente sarebbe stata la proposta del gruppo alberghiero Soglia che aveva presentato a luglio un’offerta preliminare insieme con il consorzio di costruzioni G-Aktor e alla merchant bank americana Grove Capital. Voci insistenti riferiscono che un ruolo chiave nella procedura di aggiudicazione finale degli asset Cit otrebbe essere giocato anche dalla Asreal Bank, uno dei giganti internazionali nel campo della finanza immobiliare. Aareal Bank aveva partecipato fin dall’inizio alla gara per la Cit ed era rientrata tra le offerte finali.

          Non ci sarebbero ancora indicazioni precise sul valore dell’operazione. Ma sempre secondo indiscrezioni filtrate tra gli operatori del settore, la gara sarebbe stata definita in via preliminare su valutazioni oscillanti tra i 110 e i 150 milioni di euro. Dovrebbe trattarsi comunque di un valore superiore alle valutazioni di massima indicate all’atto dell’apertura della gara.

          Gli asset Cit sul mercato sono composti da. 12 agenzie di viaggio, quattro società di tour operating (Italiatour e tre aziende a marchio Cit rispettivamente in Australia, Brasile e Argentina); sette tra alberghi e villaggi turistici;l’isola di Sacca Sessola nella Laguna di Venezia con annesso polo alberghiero; quattro accordi di programma (approvati dal Cipe) per il cofinanziamento pubblico di investimenti per nuovi poli alberghieri da realizzare tra Calabria, Basilicata e Sicilia.

          Il gruppo Soglia, fa capo all’omonima famiglia di origini salernitane, e conta 21 strutture tra hotel e villaggi, una società di sviluppo immobiliare (i progetti in cantiere riguardano la Sardegna e la Sicilia, con formule simili al time sharing), la villa storica Pellegrini Cipolla di Castion Veronese. Soglia controlla infine il network turistico Buon Viaggio composto da 260 agenzie.