Cit prende tempo in attesa del Cipe

24/11/2005
    giovedì 24 novenbre 2005

    Pagina 8

    Nuova riunione del cda il 5 dicembre

      Cit prende tempo in attesa del Cipe

        La Cit prende tempo, in attesa del semaforo verde ai finanziamenti statali che serviranno per il risanamento del gruppo turistico. Ieri si è riunito il consiglio di amministrazione della società, che ha preso atto dell’esito del pre-Cipe tenuto martedì.

        Ora il Cipe dovrà nuovamente riunirsi per confermare in via definitiva l’approvazione dei contratti di programma promossi da Cit e localizzati in Calabria, Puglia e Sicilia. Si parla di un cofinanziamento complessivo di un centinaio di milioni di euro, ai quali si aggiungerebbero altri 75 milioni nell’ambito di un fondo di garanzia dello stato.

          In un comunicato il gruppo sottolinea che, al fine di portare avanti il piano di salvataggio, ristrutturazione e rilancio e di verificare la coerenza della proposta presentata dal gruppo Soglia, il cda ha deliberato di riaggiornarsi il 5 dicembre. Soglia è una società campana, attiva nel settore alberghiero, che conta sette strutture in tutta Italia.

            Nei giorni scorsi, in una lettera inviata al governo, al consiglio di amministrazione della Compagnia italiana turismo e ai sindacati, il gruppo avrebbe manifestato interesse ad accettare tutte le condizioni previste dal piano industriale già approvato, mettendo inoltre sul tappeto la disponibilità a coprire la perdita pregressa di 50 milioni di euro. Tutto questo è avvenuto poco dopo l’uscita di scena dell’imprenditore Benito Benedini, che recentemente aveva deciso di abbandonare l’operazione di salvataggio della Cit.