Cit, cda approva il bilancio 2004

29/09/2005
    mercoledì 28 settembre 2005

    Pagina 8/Mercati e Finanza

      Convocata l’assemblea per l’aumento di capitale

        Cit, cda approva il bilancio 2004

          Via libera del consiglio di amministrazione della Cit al bilancio 2004, chiuso con una perdita netta consolidata di 111,9 milioni di euro rispetto ai 40,6 milioni dell’anno precedente. Il giro d’affari è ammontato a 293 milioni (415 mln). A fine 2004, l’indebitamento era pari a 192,3 milioni rispetto a 61,9 milioni di dicembre 2003. L’approvazione del bilancio, si legge in una nota, è avvenuta tenuto conto dei ´criteri di continuità aziendale’ e ´sul presupposto della copertura delle perdite e della ricapitalizzazione della società’.

          A questo proposito, è atteso l’ingresso nell’azionariato dell’imprenditore Benito Benedini, che recentemente ha raggiunto un accordo con l’ex patron Gianvittorio Gandolfi per rilevare la quota di maggioranza della Cit. Inoltre, alla prossima assemblea degli azionisti, convocata per il 27 e 28 ottobre, sarà proposto l’azzeramento del capitale sociale a copertura parziale delle perdite al 30 giugno 2005, con un aumento di capitale di 18 milioni di euro. Sarà anche richiesta una delega al cda per un’ulteriore ricapitalizzazione pari a 32 milioni, da attuarsi in una o più soluzioni entro un anno.

            Adesso, però, dopo l’uscita di scena di Gandolfi, la palla passa a Benedini, già presidente di Assolombarda, che, grazie al sostegno delle banche che hanno approvato il piano di rilancio, tenterà di rimettere sui binari una società che, dopo essersi preparata all’ingresso nel segmento Star di Borsa italiana, rimane tuttora sospesa dalla quotazione.