Cisalpina Tours, circolare Ipotesi Accordo 04/03/2019

Roma, 8 marzo 2019

Testo unitario

Il 4 marzo si è tenuto il confronto definitivo con Cisalpina sul servizio h24 al termine del quale abbiamo sottoscritto l’ipotesi di accordo in allegato.

I presidi del fine settimana e nei giorni festivi saranno organizzati seguendo il principio che ciascun pianeta segua i propri clienti anche nel servizio h24, salvo emergenze, e pertanto saranno differenziati.

Resta fermo il numero di turni per lavoratore nel fine settimana non superiore a 6 durante l’anno, come anche la volontarietà della prestazione nei festivi. A supporto di tale impostazione subentrerà a breve il nuovo centralino che smisterà le richieste telefoniche in entrata.

I turni nel week end non verranno inseriti nell’orario settimanale e recuperati entro 30 giorni. La maggiorazione sarà riconosciuta nel mese di svolgimento della prestazione, mentre le ore lavorate verranno retribuite in maniera ordinaria se recuperate entro i 30 giorni e con una ulteriore maggiorazione del 10% in caso di mancato recupero, che deve rimanere un evento eccezionale.

Nell’ipotesi di accordo siamo riusciti a migliorare le condizioni per i part time temporanei, con un impegno dell’azienda ad accogliere le richieste con una durata di 12 mesi anziché 6.

Abbiamo inoltre ottenuto l’equiparazione della maggiorazione dei turni svolti il sabato a quella domenicale (entrambe al 30% per i primi 6 turni e al 40% per gli eventuali successivi).

L’ipotesi rappresenta quindi un avanzamento rispetto alle precedenti intese e pone le basi per un proseguo della contrattazione di secondo livello con Cisalpina verso la definizione di un contratto di secondo livello.

Stante la necessità di effettuare la consultazione nelle assemblee, l’ipotesi di accordo prevede, in caso di approvazione, un avvio del nuovo sistema dal 1 maggio 2019.

Nel mese di aprile verrà pertanto effettuata la programmazione dei turni con le regole afferenti all’accordo del 2018.

p. la Filcams Cgil Nazionale

Luca De Zolt