Cisalpina / Bluvacanze, circolare accordi 12/02/2015

Roma, 13 febbraio 2015

Oggetto: Bluvacanze / Cisalpina – circolare invio accordi 12 febbraio

vi inviamo i verbali di accordo, sottoscritti il 12 febbraio u.s., relativi alla gestione degli ammortizzatori sociali attivi sulle agenzie di viaggio delle società Bluvacanze e Cisalpina Tours come da accordi ministeriali del 23 gennaio u.s. e del 28 gennaio u.s.
gli accordi riguardano:

- le modalità di applicazione della riduzione oraria per le agenzie oggetto della cassa per crisi, che avverrà di norma con la sospensione dei lavoratori per intere giornate, con rotazione delle figure fungibili;

- le modalità di applicazione della riduzione oraria per le sedi business travel oggetto della cassa per crisi, che avverrà di norma con la sospensione dei lavoratori su base mensile, con la rotazione sulle figure fungibili;

- per entrambe le situazioni di cui sopra, vale quanto detto in sede di incontro in merito ai lavoratori che vorranno assumere su di se una percentuale maggiore di riduzione oraria;

- il processo di ricollocazione dei lavoratori dalla sede business travel in chiusura a cui verrà offerta la possibilità di trasferimento sulle sedi aperte (Rosta, Roma, Rozzano). Questi lavoratori dovranno dare la propria disponibilità al trasferimento, indicando la sede, entro il 20 febbraio, in quanto i trasferimenti saranno validi dall’1 marzo. Il sostegno economico ai lavoratori che accetteranno il trasferimento sarà di 100 euro netti al mese per 18 mesi oltre a quanto previsto dal CCNL Turismo (Fiavet);

- le modalità di realizzazione dei richiami in caso di esigenze sostitutive superiori al mese o definitive, nelle agenzie e nelle sedi business travel; ogni qual volta l’azienda registrerà tali esigenze invierà la segnalazione tramite portale web e con raccomandata a/r. In caso le disponibilità dei lavoratori superino le disponibilità aziendali si darà precedenza ai criteri dell’anzianità aziendale e dei carichi famigliari.

In merito ai richiami dalla cassa, l’azienda accoglierà fin da subito le disponibilità sulle posizioni aperte compatibili dal punto di vista dei profili professionali e alle esperienze maturate in azienda. In una prima fase non vi saranno ulteriori passaggi di personale tra le due società oltre a quelli previsti dalle sedi business travel in chiusura e riduzione di attività. Nel mese di giugno realizzeremo un incontro finalizzato ad analizzare le ulteriori possibilità di passaggi tra le due società.
Le aziende si sono inoltre impegnate a fornire ai lavoratori in Cigs a zero ore un servizio di outplacement di almeno 4 mesi e di realizzare uno o più piani di formazione finanziata.
La formazione sarà realizzata sia per rafforzare o aggiornare competenze spendibili sul mercato del lavoro esterno, sia allo scopo di creare i presupposti per ricollocazioni interne. Su questo ultimo punto specifichiamo che, qualora dovessero emergere nuove esigenze da parte delle aziende, le stesse si sono impegnate a gestirle con soluzioni temporanee per un periodo utile alla formazione dei lavoratori in cassa che accetteranno la ricollocazione su queste posizioni.
In attuazione di quanto detto sopra, ai lavoratori verrà inviata un’apposita modulistica nella quale potranno esprimere:

- se e in quali città sono disponibili alla ricollocazione;
- per quali posizioni si candidano;
- se desiderano l’attivazione del servizio di outplacement e in quale città;
- se desiderano essere destinatari d’interventi formativi e, se si, se finalizzati a percorsi di ricollocazione interna o esterna.

I risultati di questa prima analisi saranno analizzati anche con appositi incontri finalizzati anche alla condivisione degli interventi formativi, sui quali l’azienda è disponibile a concordare interventi su proposta delle organizzazioni sindacali.
Vi invitiamo pertanto a dare massima informazione sugli accordi nelle prossime settimane al fine di dare attuazione e monitorare tutti i punti previsti.

p. La Filcams CGIL Nazionale
Luca de Zolt

- Cisalpina – verbale accordo 12 febbraio
- Bluvacanze – verbale accordo 12 febbraio