Cisalfa (articoli sportivi) pronta a ricapitalizzare

27/04/2004



        sezione: ECONOMIA ITALIANA
        data: 2004-04-27 – pag: 17
        autore: V.CH.

        Piano da 42 milioni – Al via cessioni immobiliari
        Cisalfa (articoli sportivi) pronta a ricapitalizzare
        MILANO • Il gruppo commerciale Cisalfa, specializzato in abbigliamento sportivo, ha varato una manovra complessiva di ricapitalizzazione che farà salire il valore a 52 milioni di euro. Come spiega l’amministratore delegato Marco Giunta sono partite le procedure per portare il capitale da 10 a 42 milioni (utilizzando anche utili accantonati e riserve) cui si aggiungerà un apporto di altri 10 milioni di euro da parte di Vincenzo Mancini, cui fa capo l’intera società. Nell’ambito della manovra di ricapitalizzazione una decina di milioni di euro arriveranno inoltre da una operazione articolata di lease back immobiliare coordinata da Consultbank; un primo contratto è stato già sottoscritto con Ing leasing per un immobile a Bergamo per un controvalore di 6 milioni. Cisalfa ha 130 negozi e 2.100 dipendenti. La società comunica che il fatturato 2003 è stato di 387,5 milioni di euro (+26% sul 2002) con utili netti per 8,4 milioni. L’indebitamento ha toccato a fine 2003 quota 96,6 milioni di euro a fronte di un patrimonio netto di 25,3 milioni. Il gruppo, che è stato in corsa (e poi ha dovuto rinunciare) per rilevare parte delle attività del gruppo Giacomelli, oggi in amministrazione straordinaria, ha realizzato in Moldavia un impianto nel quale lavorano un migliaio di addetti per la realizzazione dei prodotti con i marchi di proprietà. Cisalfa è poi partner di controllo del consorzio Intersport, ossia il più grande gruppo d’acquisto italiano di articoli sportivi. Nel 2003 è stato realizzato un fatturato di oltre 180 milioni di euro. Intersport Italia, che a sua volta fa parte del network europeo Intersport, associa 400 punti vendita affiliati, che sviluppano alla vendita un giro d’affari di circa 620 milioni di euro.