Cisalfa, Newco, cessione ramo d’azienda art. 47 L. 428/90, Accordo 26/06/2001

VERBALE DI ACCORDO

Il giorno 26 giugno 2001, presso la Confcommercio Nazionale, in Roma

si sono incontrate:

· la Soc. CISALFA S.p.A., rappresentata dal Dott. Sergio Spartano ed assistita dai Sigg. Guido Lazzarelli della Confcommercio Nazionale, Arnaldo Fiorenzoni e Mario Gentiluomo della Confcommercio Roma;

· la FILCAMS-CGIL rappresentata dal Sig. Gabriele Guglielmi

· la FISASCAT-CISL rappresentata dalla Sig.ra Daniela Rondinelli

· la UILTUCS-UIL rappresentata dal Sig. Antonio Vargiu

PREMESSO CHE

· con nota del 7 giugno u.s. è stata comunicata, da parte della CISALFA S.p.A. l’intenzione di cedere a costituenda società, controllata al 100% da CISALFA, i rami d’azienda rappresentati dai punti vendita richiamati nella suddetta comunicazione, ai sensi dell’ art.2112 c.c, come novellato dall’ art.47 Legge 428/90 e, da ultimo, dal Decreto Legislativo 18/2001;

· alcune OO.SS. dei territori interessati al trasferimento hanno richiesto un incontro al fine di ottemperare alla procedura di consultazione prevista dalla citata normativa;

· le Parti sopra rappresentate hanno convenuto, vista la rilevanza nazionale della procedura, di incontrarsi, in data odierna, a questo livello;

· le motivazioni di tale operazione sono da ricercare nell’esigenza di razionalizzazione delle rete di vendita dell’azienda cedente mediante la costituzione di una società avente il compito di gestire la rete di negozi discount ed i negozi di pregio di Roma – Via del Corso e Milano – Corso Vittorio Emanuele.

SI È CONCORDATO QUANTO SEGUE

· la cessione comporterà il trasferimento di tutti i rapporti di lavoro subordinato in essere e più in particolare:

· la conferma dell’applicazione del CCNL vigente;

· la conservazione del trattamento economico e normativo del quale godono allo stato i dipendenti che saranno trasferiti;

· la Società CISALFA S.p.A. provvederà, dal momento dell’ effettiva realizzazione della cessione, prevista per il prossimo 4 luglio 2001, a trasferire alla società di cui alla premessa tutti gli accantonamenti economici quali mensilità aggiuntive, ferie, festività ed altri istituti indiretti relativi ai dipendenti, ivi compresi quelli relativi al TFR;

· la sede di lavoro per tutti i dipendenti non subirà variazione;

· l’azienda dichiara la propria disponibilità ad incontrare le OO.SS. territoriali che ne abbiano già fatto richiesta al fine di realizzare momenti di incontro a livello decentrato;

· il presente verbale vale quale espletamento della procedura sindacale ex art.2112 c.c, come novellato dall’art.47 Legge 428/90 e dal Decreto Legislativo 18/2001.

Letto, confermato e sottoscritto.

CISALFA S.p.A FILCAMS-CGIL

Confcommercio Nazionale FISASCAT-CISL

Confcommercio Roma UILTUCS-UIL