Circolare Ministero dell’interno 20-01-2003, n. 300

Ministero dell’interno
Circ. 20-1-2003 n. 300/C/2002/2879/P/12.222.8/1^Div.
Emersione legalizzazione di lavoro irregolare.
Emanata dal Ministero dell’interno, Dipartimento della pubblica sicurezza, Direzione centrale per la polizia stradale, ferroviaria, postale, di frontiera e dell’immigrazione.

Il relazione alla nota suindicata, concernente le verifiche da svolgere nei confronti del lavoratore straniero oggetto della dichiarazione di emersione-legalizzazione di lavoro irregolare ex art. 33 della legge n. 189 del 2002 e D.L. n. 195 del 2002, convertito in legge n. 222 del 2002, si forniscono i seguenti elementi di risposta.

Come è noto, ai sensi delle norme citate, l’attività dell’Autorità di P.S. si concreta nella verifica che non sussistano «(…) motivi ostativi all’eventuale rilascio del permesso di soggiorno (…)» – con la formulazione del nulla osta di competenza – e nel rilascio del titolo di soggiorno contestualmente alla stipula del contratto di soggiorno.

Ciò premesso, si osserva che la formulazione del citato "nulla osta" deve essere condizionata, per quanto riguarda il lavoratore, al solo accertamento della sussistenza dei requisiti soggettivi, che si concretano nell’inesistenza di motivi ostativi al rilascio in suo favore del permesso di soggiorno.

Il Direttore centrale

Pansa