Circolare Inps 28-01-2000, n. 16

I.N.P.S. (Istituto nazionale della previdenza sociale)
Circ. 28-1-2000 n. 16
Modulistica per l’anno 2000. Chiarimenti.
Emanata dall’Istituto nazionale della previdenza sociale.

Con circolare 20 dicembre 1999, n. 220, sono state fornite indicazioni in merito alle novità, in materia di modulistica, previste per l’anno 2000.

In particolare, al punto relativo alle "istruzioni per i datori di lavoro", sono state fornite indicazioni in ordine ai nuovi codici previsti sul modello di denuncia DM10/2.

Ad integrazione di quanto reso noto nella sopracitata circolare, si forniscono le precisazioni che seguono.

Modalità di compilazione

I dipendenti da indicare nel quadro "A" del DM10/2 sono tutti quelli in forza all’azienda, ancorché non retribuiti.

Con il codice "NR00", di nuova istituzione, devono essere esposti quei lavoratori, in forza all’azienda, per i quali nel mese di riferimento, non è stata corrisposta alcuna retribuzione o valore da assoggettare a contribuzione.

In pratica il codice assolve la finalità di consentire la quadratura tra il numero dei lavoratori indicati nel quadro "A" con quelli denunciati nei quadri "B-C".

Con il suddetto codice, pertanto, devono essere esposti anche i lavoratori indicati nel quadro "A" con una codifica particolare (lavoratori in aspettativa per funzioni pubbliche elettive – cod. "E000" – lavoratori in aspettativa per cariche sindacali – cod. "S000").

I codici statistici di cui alla già citata circolare n. 220 del 1999 e le relative modalità di compilazione trovano applicazione, a decorrere dal 1° gennaio 2000, anche con riferimento ai modelli DM10/V di tipo C (principale) e di tipo D (aggiuntivo).

Relativamente ai prestatori di lavoro interinale ed ai soggetti impegnati in P.I.P, si fa presente che gli stessi non devono essere indicati, da parte delle aziende utilizzatrici, tra i lavoratori esposti con il codice "NR00" in quanto non trattasi di lavoratori dipendenti.

Si precisa, infine, che i lavoratori distaccati o comandati presso altra azienda anche all’estero, stante il perdurante vincolo obbligatorio con il datore di lavoro distaccante, rientrano, in ogni caso, nel computo della forza aziendale dell’azienda distaccante con conseguente obbligo d’indicazione nel quadro "A" del Mod. DM10/2.

Ai fini di un riepilogo dei codici aventi esclusivamente finalità statistica da utilizzare sul Mod. DM10/2, si fornisce la tabella riepilogativa che segue.

Codici
Quadro Mod. DM10
Significato
-
"A"
Numero dipendenti occupati
-
"A"
Lavoratori tempo determinato
BS01
"B-C"
Numero dipendenti ex borsisti stabilizzati
C000
"B-C"
Lavoratori comunitari
E000
"B-C"
Lavoratori in aspettativa per funzioni pubbliche elettive
FE00
"B-C"
Lavoratori di sesso femminile
LS01
"B-C"
LSU assunti a tempo indeterminato
MA00
"B-C"
Lavoratori di sesso maschile
N000
"B-C"
Lavoratori marittimi con nazionalità di Paese SEE
P999
"B-C"
Soggetti impegnati in P.I.P.
Q000
"B-C"
Lavoratori con qualifica di quadro
S000
"B-C"
Lavoratori in aspettativa per cariche sindacali
X000
"B-C"
Lavoratori extracomunitari
Z000
"B-C"
Lavoratori temporanei ex legge n. 196 del 1997 (aziende
 
 
utilizzatrici di lavoratori interinali)

Il Direttore generale

Trizzino