Circolare Inps 11-11-1997, n. 222

I.N.P.S. (Istituto nazionale della previdenza sociale)
Circ. 11-11-1997 n. 222
Contratti di formazione e lavoro art. 15 della legge 24 giugno 1997, n. 196. Applicazione settore agricolo.
Emanata dall’Istituto nazionale previdenza sociale.

Agevolazioni contributive previste per i datori di lavoro che operano nelle aree individuate dall’obiettivo n. 1 del regolamento CEE n. 2081/93 che trasformano in rapporto di lavoro a tempo indeterminato contratti di formazione e lavoro di tipologia a) di cui all’art. 16 della legge 19 luglio 1994, n. 451.

L’art. 15 della legge n. 196 del 1997 ha previsto per i datori di lavoro che operano nelle aree individuate dall’obiettivo n. 1 del regolamento CEE n. 2081/93, l’estensione per ulteriori 12 mesi delle agevolazioni contributive vigenti in materia di contratti di formazione e lavoro, nel caso in cui assumano con contratto di lavoro a tempo indeterminato i giovani che hanno terminato il periodo formativo.

Con la Circolare n. 174 del 31 luglio 1997, diramata con messaggio n. 18909, l’Istituto ha reso note le disposizioni normative contenute nell’art. 15 della legge n. 196 del 1997 e ha disposto i relativi adempimenti.

Si impartiscono le istruzioni operative a cui dovranno attenersi i datori di lavoro agricoli che operano nei territori del mezzogiorno sopra specificati per usufruire delle ulteriori agevolazioni contributive previste dalla normativa in oggetto.

I datori di lavoro suindicati dovranno allegare alla dichiarazione di manodopera del trimestre in cui si è verificata la trasformazione, copia del mod. registro d’impresa attestante l’assunzione a tempo indeterminato del lavoratore interessato.

Le sigle da indicare nel riquadro contrassegnato da due asterischi del Mod. ACC1 OTI sono "CG" o "LECG" (nel caso trattasi di lavoratore extracomunitario) già operative per i casi in cui la trasformazione del contratto di formazione e lavoro in rapporto di lavoro a tempo indeterminato avvenga prima della scadenza.

Le sedi procederanno con le consuete modalità all’acquisizione dei dati della dichiarazione trimestrale della manodopera occupata.

Il Direttore generale Trizzino