Circolare Inps 11-05-2001, n. 103

I.N.P.S. (Istituto nazionale della previdenza sociale)
Circ. 11-5-2001 n. 103
Stampa modelli MAT. e AST.FAC. Aggiornamento dei riferimenti normativi sui modelli MAT. e AST.FAC. a seguito dell’entrata in vigore del D.Lgs. 26 marzo 2001, n. 151 ("Testo unico delle disposizioni legislative in materia di tutela e sostegno della maternità e della paternità, a norma dell’articolo 15 della L. 8 marzo 2000, n. 53").
Emanata dall’Istituto nazionale della previdenza sociale, Direzione centrale delle prestazioni a sostegno del reddito.

A seguito dell’approvazione del decreto indicato in oggetto, pubblicato sul supplemento ordinario n. 93 della Gazz. Uff. del 26 aprile 2001, i richiami normativi contenuti nei due moduli MAT. e AST.FAC., allegati alla circolare 2 aprile 2001, n. 82, sono divenuti inattuali, anche se la normativa che regola la materia è rimasta, per gli aspetti di interesse, sostanzialmente inalterata.

Considerato quanto precede e la circostanza che le operazioni di stampa del modulario suddetto dovrebbero essere ancora in corso, con possibilità, quindi, di immediato adeguamento della bozza trasmessa, si accludono i tracciati aggiornati dei due moduli. Con messaggio diretto alle Agenzie saranno forniti anche i files su Word 2000.

Come si rileva i tracciati sono identici ai precedenti, salvo le citazioni legislative ora abrogate e sostituite dal T.U. in argomento: con l’occasione, peraltro, si è ritenuto di integrare sul mod. MAT. i riferimenti (donna/uomo) alla figura del soggetto richiedente, in modo da rendere più esplicita la possibilità di utilizzo del modulo anche da parte di soggetto maschile (nei pochi casi previsti), possibilità che comunque era già rilevabile anche dalle "Avvertenze".

Con riferimento a richieste qui pervenute, si autorizzano le Agenzie a ristrutturare direttamente il modulario – ferme restando ovviamente le caratteristiche sostanziali necessarie – per realizzare particolari finalità, quale ad esempio la realizzazione in carta chimica che consenta di evitare la compilazione separata di due copie del modulo (una per l’I.N.P.S., l’altra per il datore di lavoro) o la fotocopiatura dello stesso. In tal caso il facsimile dovrà essere preventivamente sottoposto alla scrivente, Direzione centrale prestazioni a sostegno del reddito.

Il Direttore generale

Trizzino

All 1 mod mat.pdfAll 2 mod ast fac.pdf